Modena espugna Trento 1-3: è finale scudetto con Perugia

Pubblicato il autore: Luca Ludovici Segui
modena volley trento 2 play off (6)-2073
DIATEC TRENTINO – DHL MODENA 1-3 (25-27, 25-21, 20-25, 19-25) – DIATEC TRENTINO: Kaziyski 19, Antonov 12, Giannelli 6, Lanza 3, Solé 10, Colaci (L), Van De Voorde 3, Urnaut 2. Non entrati Mazzone, Bratoev, De Angelis, Djuric, Mazzone. All. Stoytchev. DHL MODENA: Mossa De Rezende 1, Petric 10, Rossini (L), Sartoretti, Ngapeth 19, Nikic 2, Bossi 5, Sens, Saatkamp 11, Vettori 24. Non entrati Donadio, Soli, Casadei, Sighinolfi. All. Lorenzetti. ARBITRI: Cesare, Boris. NOTE – Spettatori 4000, incasso 55732, durata set: 34′, 26′, 26′, 24′; tot: 110′. MVP: Luca Vettori

Modena espugna il PalaTrento in gara4 di semifinale PlayOff e conquista la sua seconda finale scudetto consecutiva, ora dovrà affrontare la Sir Safety Conad Perugia il primo maggio in gara 1. La Diatec Trentino, campione d’Italia in carica, è stata costretta ad abdicare, pagando a caro prezzo il tour de force di partite sostenute nelle ultime tre settimane per colpa delle Final Four di Champions League. Infatti i padroni di casa, dopo aver tenuto la gara in equilibrio assoluto per i primi due set terminati 1-1, non hanno più trovato le energie necessarie per fronteggiare gli attacchi di Modena e hanno dovuto arrendersi 1-3. Grazie all’ottima prova di Bruno Mossa de Rezende che ha dettato i tempi in maniera perfetta e soprattutto grazie a un super Vettori in formato scudetto (24 punti) gli emiliani hanno potuto avere la meglio di una Diatec penalizzata da qualche sbavatura di troppo, nonostante l’infinito Kaziyski (19 punti), l’ultimo a gettare la spugna.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento

Radostin Stoytchev (allenatore Diatec Trentino):
“L’epilogo del primo set penso sia stato decisivo per il risultato finale; avanti 21-17 mostrando un buon muro, non siamo riusciti a chiudere il parziale in nostro favore e da lì in poi la partita si è complicata decisamente perché abbiamo sicuramente perso la spinta adrenalinica e motivazionale che un successo di quel tipo ci avrebbe dato. Abbiamo infatti avuto energie psico-fisiche per reggere il loro ritmo per un altro set, poi Modena ha preso il sopravvento in tutti i fondamentali e non abbiamo più avuto possibilità di lottare alla pari”.

Luca Vettori (DHL Modena): “Siamo stati bravi perché dopo gara 3 ci siamo chiusi nello spogliatoio lasciando le polemiche fuori e siamo riusciti a ripartire. Questa è stata una partita durissima da giocare, siamo stati davvero bravi perché non era affatto semplice. Dal terzo set a parte siamo sempre stati davanti, dimostrando di meritare questa finale. Da domattina pensiamo a Perugia”.

Bruno De Rezende Mossa (DHL Modena) « Nel primo set sono partiti molto aggressivi, li abbiamo aspettati senza perdere la testa, siamo cresciuti in attacco punto dopo punto. Lorenzetti l’ha preparata bene e in campo siamo stati capaci di arginare i loro punti di forza. Siamo maturati molto rispetto allo scorso anno dimostrando che siamo cresciuti anche dal punto di vista emotivo. Ora Perugia che ha dei talenti incredibili, sono forti, secondo me le possibilità di vittoria sono al 50% ».

Calendario finali:


Play Off Scudetto, Finale Gara 1
Domenica 1 maggio 2016, ore 18.15 Diretta RAI Sport 1
DHL Modena – Sir Safety Conad Perugia
Play Off Scudetto, Finale Gara 2
Giovedì 5 maggio 2016, ore 20.15 Diretta RAI Sport 1
Sir Safety Conad Perugia – DHL Modena
Play Off Scudetto, Finale Gara 3
Domenica 8 maggio 2016, ore 17.30 Diretta RAI Sport 1
DHL Modena – Sir Safety Conad Perugia
Play Off Scudetto, Finale Gara 4
Giovedì 12 maggio 2016, ore 20.40 Diretta RAI Sport 1
Sir Safety Conad Perugia – DHL Modena
Play Off Scudetto, Finale Gara 5
Domenica 15 maggio 2016, ore 17.30 Diretta RAI Sport 1
DHL Modena – Sir Safety Conad Perugia
Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento
  •   
  •  
  •  
  •