Playoff promozione di A2: Gara1 alla Tonno Callipo

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

tonnoreggio1

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – CONAD REGGIO EMILIA 3-0 25-19, 25-21, 31-29

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 1, Marra (L), Casoli 13, Michalovic 11, Forni 15, Vedovotto 7, Sardanelli, Silva De Araujo 1, Presta 10. Non entrati: Korniienko, Ferraro, Maccarone, Corrado. Allenatore: Mastrangelo

CONAD REGGIO EMILIA: Cetrullo 14, Cargioli 1, Bonante, Dolfo 10, Tondo 9, Kody 3, Benaglia 5, Silva 5, Marchiani 2, Morgese (L), Douglas-Powell 3. Non entrati: Bevilacqua, Scaltriti. Allenatore: Cantagalli

ARBITRI: Prati e Bassan

NOTE: durata set. 27’, 30’ 39’. Tot. 96’.

Inizio col botto per la Tonno Callipo Calabria che ieri ha conquistato Gara1 delle semifinali playoff promozione di serie A2 UnipolSai.

In un PalaValentia caldo con circa 1000 tifosi presenti, i giallorossi mostrano qualità e grinta e battono Conad Reggio Emilia con un secco 3-0. Risultato poco chiaro rispetto alle reali forze che si sono viste in campo. Per almeno due set la Tonno Callipo ha dovuto fronteggiare un avversario tosto e difficile, ma alla lunga è venuta fuori la forza mentale e tecnica di una squadra che questa sera ha dimostrato ancora una volta di poter giocare una buona pallavolo sia sotto il profilo squisitamente tecnico, sia sotto il profilo dell’approccio mentale.
Punteggio dunque probabilmente severo per gli ospiti. Grinta e cuore nel terzo set per tentare di riaprire il match. Sopra di addirittura 5 punti, subisce nel momento clou il break da parte della Tonno Callipo, letteralmente trascinata dal suo vicecapitano Marcello Forni. Poi diventa una battaglia di nervi e videocheck che alla fine si porta a casa Vibo 31-29, al termine di un terzo parziale interminabile.

Il primo set scivola via in maniera netta con Casoli e compagni che mostrano determinazione di fronte ad un avversario in balia dell’ottima vena messa in campo dai ragazzi di coach Mastrangelo. Sono Casoli, Forni e Vedovotto trascinano la Tonno Callipo fino alla vittoria del parziale per 25-19 dopo il mani e fuori di Vedovotto.

Già nel secondo Reggio fa vedere di che pasta è fatta mostrando muscoli e gioco in un Pala Valentia infuocato. Ma sono ancora Casoli (71% in attacco) e Forni a guidare i calabresi verso la conquista del set allungando di 4 punti e mantenendo inalterato il distacco fino al termine. 25-21 dopo l’errore al servizio di Dolfo.

Il terzo set è da brividi quando la Conad con l’acqua alla gola comincia a nuotare e a lottare e la Tonno Callipo è ancora più brava ad annullare due palle set ai reggiani. Tondo e compagni si sono arresi solo alla quinta palla match sul contrattacco vincente di Casoli. Grande prova di squadra e di maturità per i ragazzi del presidente Pippo Callipo con ben quattro giocatori in doppia cifra. Gran partita soprattutto per i due centrali Forni e Presta, ben imbeccati da Pinelli e per il libero Marra. Forni è stato il vero e proprio mattatore: top-scorer della partita con 15 punti, il 71% in attacco e tre muri. Presta ha realizzato 10 punti con il 70% in attacco. Marra è stato risolutivo nelle fasi cruciali, sia in ricezione sia in difesa. Casoli freddo e glaciale e artefice di un paio di recuperi di piede da ricordare. Reggio Emilia è venuta fuori alla distanza con i vari Cetrullo e Dolfo: per il primo 14 punti con il 44% in attacco, per il secondo 10 punti con il 48% in attacco. Sabato prossimo, 16 aprile, si gioca già Gara 2 al Pala Bigi di Reggio Emilia.
(Foto Scalamandrè)

  •   
  •  
  •  
  •