Pomì Casalmaggiore in finale Champions: super Francesca Piccinini

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

francesca piccininiEntra nella storia della Champions volley femminile la Pomì Casalmaggiore grazie a una strepitosa Francesca Piccinini che guida le compagne alla vittoria per 3 a 0 contro le russe della Dinamo Kazan, aggiudicandosi la finale della massima competizione europea, la prima per la società lombarda che in due anni ha raggiunto uno scudetto e una finale europea.
Ora rimane da superare il Vakifbank Istanbul del coach Giovanni Guidetti che ha superato nell’altra semifinale il Fenerbahce Istanbul per 3 a 0, e contenderà alla formazione italiana il massimo trofeo della pallavolo europea.
25-19, 25-18, 25-19 i parziali dei tre set che hanno visto al formazione italiana guidata dalla sempre formidabile Francesca Piccinini fin da subito superiore alle russe che prive di  Gamova e Startseva per ragioni che la federazione sportiva russa non ha reso note, non hanno saputo opporsi allo strapotere delle ragazze del coach Barbolini che chiude il primo set per 25 a 19 grazie agli attacchi a ripetizione e ai muri di Francesca Piccinini che mostra di essere in forma per la nazionale, dove al torneo di Tokyo la nazionale di Bonitta cercherà di strappare un biglietto per Rio 2016, anche se a sbarrargli la strada ci saranno le più forti formazioni del mondo, nonché le formidabili asiatiche rappresentate da Cina (che ha eliminato l’Italia agli ultimi mondiali) e il Giappone (2 medaglie d’oro alle olimpiadi).
Kozuch e Piccinini guidano le italiane anche nel secondo set che termina per 25 a 18, sfruttando i numerosi errori delle russe apparse sottotono anche nella seconda frazione di gioco, come se non sapessero prendere le contromisure agli schemi ben architettati da Barbolini.
Il terzo set finisce con il punteggio di 25 a 19, e vede ancora in grande spolvero la coppia Kozuch-Piccinini, che non perde praticamente un colpo sotto rete sospinta dal pubblico di casa che incredulo ha la fortuna di stravedere la supremazia di una formazione italiana contro le favoritissime russe.
Quella che si è vista oggi a Montichiari è stata una vera e propria battaglia giocata da due formazioni che hanno regalato un grande spettacolo, entusiasmando il pubblico in ogni scambio con bellissime azioni e grandi recuperi.
Francesca Piccinini si è dimostrata pedina fondamentale per la squadra di Barbolini, che se avesse potuto contare su di lei per l’intero campionato avrebbe forse dato maggiore filo da torcere alle pantere di Conegliano, come ha dato filo da torcere alle formazioni che hanno dovuto affrontarla come avversaria in Champions.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano - Coach Piazza: " rientro a casa, adesso uniamo le forze "
  •   
  •  
  •  
  •