Pomì Casalmaggiore sul tetto d’Europa! Francesca Piccinini Mvp della finale

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Incredibile la storia della Pomì Casalmaggiore, che chiude un anno da sogno salendo sul tetto d’Europa, conquistando a Montichiari, la prima Champions League della sua storia, sconfiggendo in finale il Vafibank Instanbul nettamente per 3-0.

Un sogno per questa cittadina in provincia di Cremona di soli 15000 abitanti, una società quella di CasalMaggiore fondata solo 8 anni fa nel 2008, mentre nella stagione 2013/2014 si affaccia per la prima volta in serie A e sembra già di essere arrivati al massimo, per una realtà così piccola, invece il bello deve ancora venire.
Nel 2015 arriva anche il primo tricolore, che permette alle fortissime ragazze di coach Barbolini di giocare la Champions League, il resto è storia recente con lo storico week-end di Montichiari, dove la Volleyball Casalmaggiore, si laurea campione d’Europa di pallavolo femminile.

Da segnalare lo spettacolo del PalaGeorge di Montichiari, atmosfera bollente e non solo per il sole che picchia. Il colpo d’occhio è fantastico, tribune colorate di rosa e coreografie spettacolari. Anche i numerosi tifosi del VakifBank, con cui i supporters Pomì hanno stretto un gemellaggio già sabato, apprezzano e partecipano alla festa. Considerando l’altissima posta in palio veramente un bello spot per la Pallavolo, ne dovrebbero prendere esempio i tifosi di molti altri sport!

Leggi anche:  Mercato pallavolo femminile serie A, bel colpo per Conegliano

Avvio bello ed equilibrato con due squadre intenzionate a sbagliare poco. Le turche riescono sempre a condurre e avere un rassicurante break di vantaggio. Nella fase finale arriva il pareggio delle campionesse d’Italia con Pomì che gioca nel complesso meglio a muro e ferma gli attacchi delle avversarie. Quando la squadra in maglia rosa diventa super pure in difesa la situazione diventa favorevole alle ragazze allenate da Barbolini.
Alla fine Tirozzi e Piccinini trovano i punti che valgono il set. Anche il secondo parziale ricalca quello precedente con due squadre che giocano per lunghi tratti alla pari. Sono piccole cose a fare la differenza. E Casalmaggiore, come accaduto nella serata precedente in semifinale, continua a giocare ad alti livelli. Nella fase conclusiva del parziale le lombarde scappano via, ma non basta. Grinta ed esperienza della squadra di Istanbul e l’ingresso di Sheilla per Sloetjes permette alle turche di rientrare nel match.

Leggi anche:  Mercato pallavolo femminile serie A, bel colpo per Conegliano

Alla fine un colpo risolutore di Stefanovic cancella dubbi e perplessità e lancia Pomì a un set dal tetto d’Europa. Terzo set che Casalmaggiore gioca con le idee chiare: non concedere alla squadra allenata da Guidetti l’opportunità di rientrare nel match. Tra le turche restano in campo Buijs e Sheilla, come nel set precedente. E come nei set precedenti il Vakifbank non riesce a far male, allora Casalmaggiore allunga. Chiude Piccinini, la giocatrice più rappresentativa, con un muro che i tifosi di Casalmaggiore ricorderanno a lungo.

Inizia così l’onda rosa del palaGeorge, con le ragazze di mister Barbolini in ecstasy, Francesca Piccinini eletta Mvp della finale a 37 anni (6 Champions per lei in carriera)!

Il tabellino della finale:
POMÌ CASALMAGGIORE – VAKIFBANK ISTANBUL: 3-0 (25-23, 25-23, 25-22)

POMÌ CASALMAGGIORE: Bacchi ne, Lloyd 2, Sirressi (L), Cecchetto ne, Ferrara ne, Gibbemeyer 6, Cambi, Piccinini 14, Olivotto ne, Kozuch 8, Stevanovic 13, Tirozzi 11, Rossi Matuszkova ne. Head coach Barbolini, assistant coach Bolzoni.

Leggi anche:  Mercato pallavolo femminile serie A, bel colpo per Conegliano

VAKIFBANK ISTANBUL: Örge (L), Kirdar 2, De Kruijf 13, Akman ne, Akin ne, Gurkaynak 1, Aslayürek ne, Slöetjes 11, Aydemir Akyol 2, Buijs 4, Castro De Paula Blassioli 7, Hill 10, Rasic 7, Cetin ne. Head coach Guidetti, assistant coach Morrison.

Spettatori: 4200

Durata set: 32’, 30’, 33’.

Aces: Pomì Casalmaggiore 1, Vakifbank Istanbul 3.

  •   
  •  
  •  
  •