Tonno Callipo in finale: l’analisi di mister Mastrangelo

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

????????????????????????????????????

Una grande Tonno Callipo tutta cuore recupera lo svantaggio e ribalta i giochi contro Conad Reggio Emilia che ha provato in tutti i modi a strappare un match ai calabresi.

Grande la soddisfazione per l’accesso in finale da parte dell’allenatore di Tonno Callipo Vincenzo Mastrangelo che ha analizzato la partita: “Tantissimi complimenti a Reggio Emilia, ci hanno messo molto in difficoltà, hanno battuto e giocato meglio rispetto alle altre partite, sbagliando meno e mettendoci in difficoltà a tratti. Hanno giocato una grande Gara3. Fondamentale l’ingresso di Allan che ci ha dato maggiore solidità in difesa e in attacco ha fatto quello che ci aspettavamo da lui. L’ho fortemente voluto per inserirlo in questo gruppo, ma i meriti vanno a tutta la squadra anche per il supporto della panchina. Allan è entrato e ha fatto bene, idem Maccarone, Sardanelli ci ha praticamente salvati a Reggio Emilia. Io sono contento perché questi sono i frutti di tanto lavoro e tanti sacrifici. Michalovic da un certo punto in poi ha fatto una partita straordinaria. Va bene così. Adesso ci godiamo questo primo risultato.

Leggi anche:  VNL maschile, 10ª giornata: solo la Polonia tiene il passo del Brasile

Sulla strada di Vibo ora ci sarà Sora: “Tutti sanno che quando tutti si aspettano che tu vinca è sempre più difficile trovare il giusto risultato, non è mai facile. A questo punto era giusto che arrivassimo in finale noi e Sora. E’ tutto l’anno che ci scontriamo, testa della classifica, finale di Coppa Italia, e ora finale promozione in Superlega. Mi auguro che sarà una serie lunga, sono convinto che sarà così perché tra Vibo e Sora c’è sempre stata pochissima differenza: abbiamo giocato tre volte e sono stati tre tie break e questo la dice lunga. Se non sarà così merito a chi sarà più brava a portare a casa il risultato. Noi sicuramente ce la metteremo tutta, così come abbiamo fatto stasera e nelle altre due gare della semifinale”.

Leggi anche:  VNL maschile, 10ª giornata: solo la Polonia tiene il passo del Brasile

Il trascinatore Michalovic ha parlato di una partita difficile: “Non volevamo assolutamente tornare a Reggio Emilia. Chiuderla lì sarebbe stato ancora più difficile. Giocano un buon volley, con palla spesso veloce e quindi non è facile sovrastare squadre che giocano così. Con Sora sarà un’altra bella serie, dobbiamo trovare il nostro miglior gioco e fare ancora meglio rispetto a quanto messo in campo con Reggio”.

  •   
  •  
  •  
  •