Imoco Volley nella storia: a Conegliano il primo scudetto

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

imoco volleyPrimo scudetto per la sorprendente Imoco Volley che quest’anno ha dato lezioni di pallavolo a quotate avversarie come la Pomì Volley, vincitrice della Champions League e la Foppapedretti, vincitrice della Coppa Italia. Il coach Mazzanti è riuscito nell’impresa di regalare un sogno alla piccola compagine veneta che dopo tre anni riesce a strappare il titolo proprio alla Nordmeccanica che aveva trionfato al PalaVerde. Le pantere trionfano per 3 a 0 nella gara quattro, lasciando pochissimo spazio alle ragazze di Gaspari, che però non hanno affatto demeritato, confermando di essere state delle degne avversarie.
Avranno cucito lo scudetto sul petto le venete della Imoco Volley, società nata solo nel 2012 e già alla ribalta nella pallavolo femminile italiana grazie al grande lavoro dell’allenatore Mazzanti, al suo secondo scudetto consecutivo dopo quello conquistato con Casalmaggiore lo scorso anno, stesso discorso vale per Serena Ortolani, che ha accettato la sfida di portare in alto i colori gialloblu diventando un vero simbolo per le fameliche pantere che quest’anno hanno letteralmente saputo divorare le avversarie con grinta condita con una grazia e una tecnica sopraffina.
Per gli amanti della statistica è doveroso ricordare che per la diciottesima volta su 33 la squadra che ha terminato prima la stagione si è poi aggiudicata lo scudetto.

Imoco Volley surclassa la Nordmeccanica

Il Coach Mazzanti decide di far partire dalla panchina la statunitense Easy, lanciando nella mischia la greca  Vasilantonaki e la Ortolani, protagonista indiscussa nei match precedenti, come opposta, il resto della squadra composto da Robinson, Glass palleggiatrice, Arrighetti e Adams centrali e la De Gennaro libero. Piacenza deve fare a meno della Leonardi infortunata e schiera Valeriano libero, Melandri e Belien centrali, Sorakaite, Ognjenovic, Marcon e Meijners.
Al Palaverde le ragazze di Gaspari trovano la forte ostilità del pubblico del PalaVerde che sogna di festeggiare lo scudetto con le proprie beniamine. La Ortolani e la Meijners iniziano una gara personale per chi fa più punti prima che le compagne della Ortolani salgono in cattedra allungando e chiudendo il set con il punteggio di 25 a 21.
Il secondo set vede un testa a testa serrato tra le due formazioni, fino al 15 a 15, dopo di che le ragazze di Mazzanti partono in quarta e allontanano a suon di punti le avversarie chiudendo per 25 a 18, e surclassando con attacchi precisi la Melandri e le compagine che non riescono a reagire nonostante le indicazioni di Gaspari.
Terzo set molto combattuto, con le ragazze di Gaspari che capiscono di essere costrette a cambiare rotta se vogliono avere una chance scudetto, ma le pantere sono troppo sicure del fatto loro e giocano con grandissima disinvoltura, chiudendo il set e l’incontro per 25 a 20.

Imoco Volley campione: le parole del coach Mazzanti e della Ortolani

Coach Mazzanti:

“Nonostante il problema di Megan, le ragazze hanno reagito alla grande. Ora posso dirlo, a questa squadra non manca niente, questa è la squadra più forte che io abbia mai allenato”. (Intervista riportata dal sito www.legavolleyfemminile.it).

Serena Ortolani:

“Un anno fantastico, ringrazio la società perché mai come qui ho sentito la fiducia incondizionata”. (Intervista riportata dal sito www.legavolleyfemminile.it).

Tabellino

IMOCO VOLLEY – NORDMECCANICA PIACENZA 3-0 (25-21, 25-18, 25-20)

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 2, Vasilantonaki 12, Ortolani 8, Adams 7, Robinson 18, De Gennaro (L), Arrighetti 11, Nicoletti. Non entrate Serena, Santini, Easy, Crisanti, De Bortoli, Barazza. All. Mazzanti.

NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 12, Valeriano (L), Belien 7, Bauer 1, Marcon 3, Bianchini, Melandri 5, Poggi (L), Meijners 12, Ognjenovic 5. Non entrate Leonardi, Petrucci, Pascucci, Taborelli. All. Gaspari.

  •   
  •  
  •  
  •