Preolimpico, l’Italia supera anche la Repubblica Dominicana e vede avvicinarsi Rio

Pubblicato il autore: Luca Ludovici Segui

italvolley
Italia-Repubblica Dominicana 3-0 (25-22 25-23 25-23)

Italia: Orro 3, Del Core 15, Chirichella 7, Ortolani 15, Sylla 14, Guiggi 5, De Gennaro (L), Gennari, Danesi 1. Non entrate: Egonu, Centoni, Malinov, Piccinini, Sirressi (L), All. Bonitta.
Repubblica Dominicana: Marte 2, Pena 4, Valdez 4, Rivera 8, Martinez B. 23, Martinez J. 5, Castillo (L), Eve, Binet, De La Cruz 4, Arias 1, Dominguez. Non entrate: Mambru, Fernandez (L), All. Kwiek
Arbitri: Shahmiri (Irn) e Macias (Mex)

Terza vittoria su tre partite per la corazzata italiana a Tokyo comandata dal commissario tecnico Marco Bonitta. Anche questa volta, partita vinta in scioltezza, 3-0 il risultato finale, adesso la qualificazione ai Giochi è veramente ad un passo. Contro le caraibiche, al posto della Piccinini, è stata Miriam Sylla a prendere per mano la squadra e portarla alla vittoria grazie ai suoi 14 punti, di cui 2 a muro. Sugli scudi anche la capitana Del Core con 15 punti (e MVP dell’incontro) e la Ortolani anche lei con 15 punti a referto. Anche se la gara è stata vinta nettamente 3 a 0 dalle azzurre, per lunghi tratti c’è stato grande equilibrio, ma l’Italia ha saputo farsi trovare pronta nei momenti decisivi. Tutti e tre i set hanno avuto la stessa identica trama: gara equilibrata inizialmente, allungo italiano nella fase centrale dell’incontro con le caraibiche che non si davano per vinte rimontando, ma dovendosi arrendere nella parte finale. Alla Rep. Dominicana non basta la Martinez con 23 punti, miglior realizzatrice della serata, con questa sconfitta rimangono a quota zero in classifica. Per l’Italia prossimo appuntamento mercoledì alle ore 3 contro il Perù.

Leggi anche:  VNL 2021, termina il cammino dell'Italia pallavolo maschile, bilancio e classifica finale

Il ct Bonitta: “Devo dire che avere tre vittorie dopo le prime tre partite, avrei fatto fatica ad immaginarlo – ha confessato soddisfatto Marco Bonitta a fine gara – Invece la squadra sta lavorando molto bene attorno ai propri leader, ai giocatori importanti che fanno sentire tutta la squadra parte di un progetto comune. Credo che questa sia la chiave della nostra forza in questo momento. Un gruppo granitico, un gruppo molto forte”. Quella contro il Perù è probabilmente la partita più difficile, perché loro stanno giocando molto bene e sono la sorpresa di questo torneo e non hanno nulla da perdere – ha sottolineato il ct azzurro – Noi dobbiamo rigenerare subito le nostre forze e scendere in campo convinti. Alle ragazze dico: attenzione il Perù gioca davvero un’ottima pallavolo”.

Leggi anche:  VNL maschile: Slovenia e Francia alla Final Four, Russia beffata per sette millesimi

Serena Ortolani: «L’intesa con la Orro è sempre maggiore, adesso pensiamo subito al Perù, che sta giocando molto bene. Dobbiamo aspettarci di tutto, mai abbassare la concentrazione e spingere su tutti i palloni».

Programma: La notte del 18 maggio inizia con Italia-Perù, alle 3, e prosegue alle 5:45 con Corea-Kazakistan. Alle 8:30 Olanda-Rep. Dominicana, alle 12:10 Giappone-Thailandia. Altro giorno di riposo e si riparte nella notte di venerdì 20, alle 3, con Thailandia-Kazakhistan. Alle 5:45 ecco Perù-Corea mentre l’orario dell’attesissima Italia-Olanda è fissato per le 8:30 del mattino. Alle 12:05 chiude Giappone-Rep. Dominicana. Il calendario del preolimpico di volley femminile prosegue sabato 21, quando dalle 3 è in programma Corea-Thailandia. Alle 5:45 ecco Rep.Dominicana-Kazakistan, mentre alle 8:30 si gioca Olanda-Perù. Il match che più ci interessa arriva comunque alle 12:10, orario di Italia-Giappone. Ultima giornata in programma tra sabato e domenica 22, con Corea-Rep. Dominicana alle 3, Thailandia-Perù alle 5:45, Italia-Kazakistan alle 8:30 e Giappone-Olanda alle 12:05.

  •   
  •  
  •  
  •