Qualificazioni Rio 2016: a Tokyo l’Italia supera anche la Thailandia

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui
qualificazioni rio 2016Dopo al Corea del Sud cade anche un altro mostro sacro del volley asiatico, la Thailandia, spianando la strada alla qualificazioni a Rio 2016 per l’Italia Volley del coach Bonitta, che terminerà la sua esperienza azzurra alla fine del massimo campionato internazionale che avrà luogo in Brasile.
La nazionale italiana si impone sulla formazione asiatica per 3 a 1, perdendo il primo set 25 a 17 e vincendo gli altri tre rispettivamente per 25 a 16, 25 a 17, e 25 a 16, dimostrando una notevole superiorità tecnica nonostante lo scivolone nel primo set, in cui la formazione di Bonitta non è proprio entrata in partita.
Rio 216 si fa quindi sempre più vicino per le azzurre che riescono a compattarsi e a non demoralizzarsi dopo la batosta subita nella prima frazione di gioco, trovando una vittoria che si può definire fondamentale, per la prova d’animo e il carattere mostrato in campo, tutte cose che saranno fondamentali per approdare in Brasile.
In grandissimo spolvero Antonella Del Core e Miriam Sylla, partite dalla panchina ma fondamentali per cambiare le sorti del match. Male la beniamina dell’Italia Volley, Francesca Piccinini, eroina della conquista Champions, sostituita dalla Sylla che si è poi rivelata determinante.

Qualificazioni Rio 2016: Italia volley da brivido nel primo set

Veramente da brivido il primo set delle italiane, che vengono letteralmente travolte dalla asiatiche che sembrano imprevedibili e incontrastabili. Le thailandesi sono sembrate superiori alle ragazze di Bonitta in ricezione, muro e attacco, lasciando pochissimo margine di repliche a Piccinini e compagne, che sono sembrate veramente in bambola.
Il coach fortunatamente capisce che Francesca e Paola Egonu non sono in giornata e le fa uscire mettendo dentro Sylla e Serena Ortolani, campionessa italiana con l’Imoco Volley, ma nonostante le mosse azzeccate la Thailandia supera le azzurre per 25 a 17, risultato deludente che serve però alle ragazze di Bonitta per ricaricarsi in vista della seconda frazione di gioco, dove la musica cambia letteralmente.
La Egonu diventa implacabile in attacco (non si può dire lo stessa nella difesa), e viene coperta dalla Orru e dalla Sylla in fase difensiva, permettendo alla nazionale italiana di trionfare nel secondo set per 25 a 16.

Leggi anche:  VNL 2021, Nazionale pallavolo femminile ko con la Repubblica Dominicana, le parole di Mingardi

Qualificazioni Rio 2016: Italia implacabile nel terzo e quarto set

Implacabili le azzurre nel terzo e quarto set, dove la Sylla e la Egonu non lasciano scampo alle Thailandesi mettendo a segno un punto dietro l’altro e mostrando tutta la loro superiorità sia a livello tattico che mentale, cosa fondamentale nella pallavolo. In grande spolvero anche Anna Danesi, la centrale di Club Italia, che ha dimostrato di meritarsi attivamente un posto alle Olimpiadi.
Martedì le azzurre saranno attese dalla Repubblica Dominicana, in un incontro assolutamente da non perdere.

  •   
  •  
  •  
  •