Volley A2 Femminile, Monza ottiene la promozione in A1

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

volley
VOLLEY A2 FEMMINILE. Monza si è imposta con un secco 0-3 sulla Delta Informatica Trento ed ha strappato la promozione per la A1 Femminile.
Il sogno è stato coronato dopo tre stagioni di speranze ed è stato ottenuto al PalaTrento, campo dove negli ultimi 10 anni si sono vissuti tanti trionfi: le ragazze di Delmati hanno battuto 3-0 la Delta Informatica Trentino grazie a una partita perfetta sotto ogni punto di vista, che ha permesso di chiudere la serie sul 2-0 e di raggiungere il Volley 2002 Forlì nelle promosse in A1.

Marco Gazzotti, tecnico della Delta Informatica, deve rinunciare alla centrale colombiana Zuleta, vittima di un risentimento muscolare all’immediata vigilia del match. Al suo posto c’è Bogatec insieme a Repice, con Demichelis al palleggio, Antonucci opposta, Guatelli e Segura in banda, Zardo libero. Coach Davide Delmati risponde con lo stesso starting six di Gara-1: Zago opposta a Dall’Igna, Dekany e Bezarevic le schiacciatrici laterali, Devetag e Candi centrali, Lussana libero.
Le brianzole partono alla grande e si portano in breve tempo sul 2-6. La Delta appare destabilizzata dalla forza dell’approccio di Monza ed è imprecisa nelle giocate, permettendo così a Monza di allungare il vantaggio (7-14). Il parziale si chiude 19-25.

Leggi anche:  VNL 2021, concluso il torneo per l'Italia pallavolo femminile: ecco com'è andata

C’è ancora Michieletto tra le padrone di casa, che salgono 3-1 sulla pipe di Segura e l’ace di Guatelli. La spagnola vince il duello a rete con Dekany e fissa il 5-2. L’ungherese fa spazio a De Stefani. Primo tempo di Bogatec e colpo di Guatelli, Trentino conserva il +3 (8-5) e Delmati ricorre alla pausa discrezionale. Altro servizio vincente, questa volta di Michieletto, e 10-6. Due errori offensivi gialloblù permettono a Monza di risalire. Parallela di Zago, pipe di De Stefani dopo il recupero super di Lussana e 11-10. Zago, sfruttando un’altra difesa d’istinto del ‘suo’ libero, pareggia i conti. Poi l’opposta fa tutto da sola, difesa e diagonale del sorpasso 12-13: time out Gazzotti. La Delta passa poi in vantaggio con l’ace di Demichelis (15-13): il secondo parziale alla fine si chiuderà sul 23-24.

Leggi anche:  VNL 2021, concluso il torneo per l'Italia pallavolo femminile: ecco com'è andata

Ace di Candi in avvio di terzo set, subito 0-2. La centrale ne piazza un altro, fotocopia del primo, e 0-4 che induce la panchina di casa a rifugiarsi nel time out. Dentro Antonucci e Pistolato tra le gialloblù, mancino di Bezarevic sulla riga di fondo per l’1-6. Anche Dekany partecipa allo sprint brianzolo, 3-9. Guatelli e Antonucci ci provano, 6-9 al termine di scambi frenetici. Muro di Bogatec su Dekany, richiamata in panchina (dentro De Stefani). Guatelli carica le compagne, 9-11. Monza non si fa prendere, sul turno di servizio di Zago si stacca di nuovo 11-15. Guatelli allarga Bezarevic e fa 19-24.

Marco Gazzotti: “Credo che la differenza di valori tra noi e loro fosse evidente già alla vigilia di questa stagione, ma il nostro merito è stato quello di aver limitato, nel corso dell’anno, la differenza tra noi e le altre formazioni. Siamo arrivati a questa finale e ci tengo a ribadire che lo abbiamo fatto con merito.

Valentina Zago: “E’ un’emozione bellissima, quasi non ci credo. Finalmente la posso sollevare anche io, era da tanto che la aspettavo e che questa squadra la aspettava. Oggi siamo state grandi, siamo sempre riuscite a fare il nostro gioco.”

TABELLINO

Leggi anche:  VNL 2021, concluso il torneo per l'Italia pallavolo femminile: ecco com'è andata

 

DELTA INFORMATICA TRENTINO – SAUGELLA TEAM MONZA 0-3 (19-25, 23-25, 19-25)

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Marchioron, Guatelli 13, Michieletto 3, Pistolato 1, Bogatec 8, Demichelis 4, Zardo (L), Repice 4, Antonucci 3, Segura 6. Non entrate Garcia Zuleta, Bortoli. All. Gazzotti.
SAUGELLA TEAM MONZA: Dall’igna 2, Cardani, Devetag 3, Candi 8, Lussana (L), Dekany 6, Mazzaro, Zago 20, De Stefani 4, Bezarevic 11. Non entrate Rimoldi, Visintini, Montesi. All. Delmati.

  •   
  •  
  •  
  •