Volley, l’Italia “in rosa” vola a Rio

Pubblicato il autore: Eleonora Belfiore Segui

Italia-cinque-cerchi-volley-800x533

Adesso è davvero ufficiale: l’Italia “in rosa” sarà presente a Rio.
Il pass  tanto atteso che vale la quinta partecipazione consecutiva ai Giochi Olimpici di Rio era arrivato già con la conquista del secondo set, ma le nostre giocatrici hanno voluto strafare, chiudendo la partita con un colpaccio netto: l’Italia ha avuto la meglio per 3-0 sul povero Kazakistan. Una vittoria facile, quasi scontata ma che ha riservato comunque qualche brivido. Le ragazze di Mister  Bonitta sono partite troppo tese,  nervose, poi si sono sciolte dopo i primi minuti, ritrovando la grinta di sempre. A qualificazione conquistata,  Bonitta ha deciso di lasciare spazio alle più giovani del gruppo, schierando una formazione a maggioranza under 22. Una scelta coraggiosa che conferma il talento di mister Bonitta.
Le azzurre hanno chiuso con sei vittorie ed una sola sconfitta,  collocandosi in testa alla classifica finale del torneo di Tokyo. Un primato che ci rende orgogliosi.
Per onestà, aggiungiamo che il  successo è arrivato anche grazie all’ affermazione al tie-break del Giappone sull’Olanda. Tuttavia, il dato non rende meno notevole il lavoro realizzato fino a questo momento da Bonitta.
Così, a poche ore dalla fine dell’avventura nipponica, il bilancio generale è più  che positivo: la squadra è cresciuta ed è più forte. Le ragazze hanno  fatto interessanti progressi sul piano del gioco di squadra e delle strategie, dimostrando grande versatilità. Complice l’abilità di Marco Bonitta che ha saputo cogliere i punti di forza di ogni giocatrice. Del Core e compagne hanno regalato al pubblico uno spettacolo avvincente e tutte le promesse sono state mantenute. Manca ancora parecchio alle  Olimpiadi e ci sarà  sicuramente il tempo per migliorare ancora, eliminando le ultime incertezze.  In questo senso, questa nostra ultima vittoria,  sebbene l’ Italia fosse matematicamente già certa di essersi guadagnata il biglietto per Rio , deve essere considerata un segno di buon auspicio per le prossime  ardue imprese.
La patria di “Lady Oscar” ha portato decisamente fortuna all’Italia. Ora, è il tempo di festeggiare. Domani, inizierà una nuova avventura…
Il trionfo nipponico ci ha condotto dritti alla quinta qualificazione consecutiva, creando un suggestivo filo rosso che lega Sydney 2000 a Rio 2016.
L’Italia dimostra di essere terra di santi, poeti, navigatori e..sportivi!
In questo modo, in Brasile ci saranno ben quattro formazioni “made in Italy”: le due della pallavolo e le due della pallanuoto, in un torneo che si preannuncia ricco di eventi spettacolari. Ma non bisogna abbassare la guardia; ci aspettano giorni davvero intensi in quel di Rio.
Per gli appassionati di numeri e cifre, ricapitoliamo il risultato finale:

Leggi anche:  Leo Shoes Casarano, Peluso a SuperNews: “Dopo lo scoglio Leverano, la consapevolezza di poter conquistare la promozione. Grande orgoglio aver fatto la storia di questa città”

ITALIA-KAZAKISTAN 3-0 (25-22  25-16 25-19)
Formazioni:

ITALIA: Danesi  12, Malinov 3, Gennari 12, Chirichella 7, Egonu 21, Sylla 6, Sirressi (L), Non entrate:  De Gennaro (L),  Piccinini, Orro, Del Core, Centoni, Ortolani, Guiggi. All. Bonitta.
KAZAKISTAN: Lukomskaya 1, Beresneva 4, Anikonova 4, Shenberger 15, Zhdanova 6, Isaayeva 1, Fendrikova (L), Akilova 1, Kavtorina (L ), Tatko 6, Rubtsova 3. Non entrate: Sitkazinova, German, Anarbayeva, All. Shapran.
ARBITRI: Al Naama (Qat) e Epilcalsky (Bra)
Ecco la classifica definitiva:

Italia 6 vittorie (17 punti),

Olanda 5 vittorie (16 punti),

Giappone 5 vittorie  (14 punti),

Corea del Sud 4 vittorie (13 punti),

Thailandia 4 vittorie (12 punti);

Perù 2 vittorie (6 punti),

R. Dominicana 2 vittorie (6 punti)

Kazakistan 0 vittorie (0 punti)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi anche:  VNL 2021, concluso il torneo per l'Italia pallavolo femminile: ecco com'è andata

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •