Volley, l’Italia affonda in tre set contro l’Olanda di Guidetti

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

preolimpico italia olanda

Si ferma dopo quattro vittorie consecutive la striscia vincente dell’Italdonne. Nella quinta giornata del preoplimpico di Tokyo, le ragazze di Marco Bonitta subiscono una sonora sconfitta contro l’Olanda. Per le vicecampionesse d’Europa di Giovanni Guidetti, al terzo 3-0 di fila contro l’Italia dopo quelli all’ultimo Europeo e nel torneo europeo di qualificazione olimpica di Ankara a gennaio, si tratta di un successo che permette di agganciare in classifica proprio le azzurre a 12 punti e di mettere un piede e mezzo a Rio.

La qualificazione di Del Core e compagne è comunque a un passo e potrebbe arrivare già domani nel match contro le padrone di casa del Giappone (ore 12.10, diretta RaiSport1).

L’Italia esce dunque con le ossa rotte dal primo vero ostacolo di questo preolimpico. Troppi errori, una difesa da rivedere e una giornata no delle più giovani condannano le azzurre contro un’Olanda che, seppure orfana di una giocatrice fondamentale come de Kruijf, gioca una pallavolo attenta ed equilibrata in tutti i fondamentali. La truppa di Guidetti è più squadra e le buone percentuali in ricezione consentono alla neoregista di Novara Dijkema, di spingere e di variare il gioco.

Leggi anche:  Volley Champions Maschile: diretta streaming Trentino vs Lokomotiv Novosibirsk 1/12/2020

IN CAMPO – Bonitta si affida a Orro in regia, Ortolani opposta, Sylla e Del Core schiacciatrici, Guiggi e Chirichella centrali, e De Gennaro libero.
Guidetti risponde con la diagonale formata da Dijkema e Sloetjes, Buijs e Grothues in banda, Belien e Steenbergen (al posto dell’infortunata de Kruijf) al centro, e Stam libero.

LA GARA – L’italia parte bene e al primo time-out tecnico è avanti 8-6. Le olandesi prima si avvicinano con una scatenata Sloetjes (13-12) e poi passano a condurre con un muro di Buijs (15-16). Le ragazze di Guidetti ora comandano agevolmente il match, Sylla annulla il primo set-ball (21-24) ma Buijs chiude la pratica subito dopo (21-25).
Le orange partono forte anche nel secondo parziale (2-5), ma le azzurre rimontano e sorpassano (12-10). Tre errori e la solita Sloetjes piazzano un pesante break (12-14), e allora Bonitta inserisce Egonu e Danesi per Ortolani e Chirichella. Si procede punto a punto fino al break olandese che vale il 18-20. Entra anche Gennari al posto di Sylla, ma sono i servizi della neoentrata Plak a mettere in tilt la ricezione dell’Italia. Un errore di Danesi regala il 2-0 alle avversarie (21-25).
Pronti via e l’Olanda è già sul 2-9 con una inarrestabile Sloetjes. Italia totalmente in bambola (4-14). Il ct azzurro prova a rimescolare le carte inserendo Malinov, Ortolani e Piccinini ma la gara è ormai compromessa. Grothues e compagne controllano e chiudono con un pesante 14-25.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: il post Cisterna secondo Sbertoli ed Ishikawa

HANNO DETTO – Marco Bonitta (ct Italia): “Una sconfitta meritata, non c’è nulla da dire. L’Olanda ha giocato una pallavolo di alto livello, soprattutto in battuta, nelle transizioni d’attacco e nelle rigiocate. Credo che questa forza fisica e questa capacità tattica siano delle armi micidiali che hanno portato le olandesi a essere molto vicine alle squadre più forti del mondo. Noi abbiamo giocato due set alla pari sino al 20-21, poi la loro battuta ha scavato il solco decisivo. Nel terzo, non essendo abituate a questo ritmo, abbiamo un po’ pagato lo sforzo. Adesso dobbiamo resettare tutto. L’Olanda è più forte di noi: adesso ci aspettano il Giappone e poi il Kazakistan.”

Monica De Gennaro (libero Italia): “Abbiamo 24 ore per concentrarci e prendere quei punti che ci mancano. Guardiamo quello che abbiamo fatto sino ad ora: abbiamo vinto quattro partite e ne abbiamo persa una che in un torneo come questo ci può stare. Ci aspettano due gare con Giappone e Kazakistan per portare a casa la qualificazione.”

Alessia Gennari (schiacciatrice Italia): “Ce la siamo giocata bene nei primi due set sino al 20, dopodiché non siamo riuscite a capitalizzare. Loro hanno un giocatore molto forte come la Sloetjes a cui si sono potute appoggiare nei momenti difficili. Secondo me la grossa differenza l’ha fatta la loro battuta che ci ha mandato in difficoltà in ricezione e ci ha impedito di costruire il nostro gioco”.

RISULTATI 5A GIORNATA
Thailandia – Kazakistan 3-0 (25-18, 25-19, 25-15)
Corea del Sud – Perù 3-1 (18-25, 25-22, 25-15, 25-21)
Italia – Olanda 0-3 (21-25, 21-25, 14-25)
Giappone – Rep. Dominicana 3-0 (25-22, 25-16, 27-25)

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, la bolla a Scandicci: si parte col derby tutto italiano

CLASSIFICA
1. Olanda 12
2. Corea del Sud 12
3. Italia 12
4. Giappone 11
5. Thailandia 7
6. Perù 6
7. Kazakistan 0
8. Rep. Dominicana 0

  •   
  •  
  •  
  •