Grand Prix Volley: l’Italia supera anche il Giappone

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

grand prix volleySeconda vittoria per l’Italia di Bonitta nella prima settimana del Grand Prix Volley di Rio De Janeiro, dove le azzurre superano nuovamente il Giappone con il punteggio di 3 a 2 alla fine di un entusiasmante incontro andato in diretta su Rai Sport 2. 25-20, 25-20, 23-25, 25-27 e 15-8 i parziali dei vari set che hanno visto Diouf e compagne convicere nuovamente nonostante i due set concessi alle nipponiche. In campo il coach azzurro mette una formazione giovane, con Malinov (20 anni) palleggiatrice, Diouf (23 anni) opposto, Egonu (17 anni) e Guerra (19 anni) schiacciatrici, Danesi (20 anni) e Melandri (20 anni) centrali eDe Gennaro (29 anni) libero, con quest’ultima impiegata, assieme alla Diouf, come chioccia per mantenere concentrate le altre giovanissime pallavoliste che rappresentano non solo il presente ma anche, e soprattutto, il futuro della nazionale maggiore.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Piano e compagni affondati dalla corazzata Perugia

Grand Prix Volley: l’Italia parte lenta ma poi vince

Parte lenta l’Italia che va nel primo set sotto per 8 a 4, prima di riuscire a trovare il passo giusto e quindi a superare le nipponiche che ripassano però in vantaggio per 18 a 14 prima di soccombere ai servizi della Diouf e agli attacchi della Egonu, strepitosamente devastante con le sue schiacciate che lasciano senza fiato le ragazze di Manabe, come sempre determinate e ben messe in campo ma non in grado di superare i potenti attacchi dell’Italiana che schiaccia da tutti i lati. 25 a 20 il risultato della prima frazione di gioco che mostra la superiorità delle atlete azzurre. Il secondo set si apre sulla scia del primo, anche se il Giappone non riesce mai ad allungare come è accaduto nel primo, e perde nuovamente per 25 a 20.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, infortunio Partenio: le parole della giocatrice

Grand Prix Volley: orgoglio giapponese nel terzo e quarto set

Il terzo e il quarto set hanno visto una ripresa della formazione giapponese, che sembra aver trovate le giuste contromisure contro gli attacchi e i muri italiani e vincono il terzo set per 25 a 23 e il quarto per 27 a 25. Nonostante le sconfitte le giovani pallavoliste italiane fanno vedere un buon gioco e arrivano sempre a ridosso dei 25 punti. Il quinto e decisivo set è tutto per l’Italia, che supera il Giappone per 15 sa 8 concedendo pochissimo e con un muro vincente della Malinov, che oltre a essere stata per tutto il Grand Prix un’ottima palleggiatrice si è dimostrata anche abilissima nel muro.

  •   
  •  
  •  
  •