Italia volley al lavoro: le ragazze di Bonitta preparano a Milano Rio 2016

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

rio 2016Rio 2016 è ormai alle porte e il coach Bonitta ha radunato a Milano le pallavoliste scelte per l’avventura olimpica. Il Centro Federale Pavesi di Milano ospita da ieri la la nazionale azzurra femminile per il penultimo passo verso Rio, il World Grand Prix, a cui parteciperanno le possibili convocate per Rio 2016 che potranno provare schemi tattici e geometrie che serviranno per affrontare il girone di ferro che vedrà l’Italia opporsi alle campionesse mondiali degli Stati Uniti, alla Cina e all’Olanda: Valentina Diouf, Anastasia Guerra, Laura Melandri, Alessia Orro, Ilaria Spirito, Carlotta Cambi, Ofelia Malinov, Serena Ortolani, Paola Egonu, Miriam Sylla, Alessia Gennari, Cristina Chirichella, Anna Danesi, Immacolata Sirressi e Monica De Gennaro. Il numero delle convocate è destinato a diminuire in vista del Brasile, poiché solo 15 atlete potranno prendere parte alla prima tappa del WGP in programma a Rio De Janeiro dal 9 al 12 giugno prossimi. Antonella Del Core, Nadia Centoni e Martina Guiggi, si raduneranno, sempre al Centro Federale Pavesi solo domenica 5 giugno e si uniranno alla squadra nella seconda tappa del torneo in programma a Bari dal 17 al 19 giugno. Sarà senza dubbio un ottima occasione per vedere all’opera sia le veterane che le nuove ragazze che hanno ben figurato al Torneo di Tokyo, tra cui sicuramente la palleggiatrice Orro, che si è data molto da fare nel preolimpico conquistando sia il coach Bonitta che il pubblico della pallavolo, che aspettava da tempo un’alzatrice abile e capace come Alessia. L’avvento delle nuove giocatrici che verranno affiancate dalle veterane Del Core, Chirichella, Danesi, De Gennaro e Imma Sirressi, da senza dubbio nuova linfa vitale a una nazionale che aveva ben figurato nel mondiale, dove ha dovuto arrendersi alle fortissime asiatiche della Cina.

Rio 2016: grandi aspettative su Valentina Diouf

Oltre ad Alessia Orro, in forza a Club Italia, l’Italia del volley attende con ansia Valentina Diouf, grande esclusa dal Torneo di Tokyo, ma grandissima protagonista all’ultimo mondiale di volley, dove ha trascinato con la sua grinta la nazionale alla semifinale, arrendendosi solo davanti allo stratosferico attacco delle cinesi, prossime avversarie nel girone olimpico. La grinta di Valentina sarà infatti necessaria per contrastare le fortissime asiatiche e soprattutto gli Stati Uniti e l’Olanda, che ci ha recentemente umiliato a Tokyo, e che ha un po evidenziato i limiti della squadra di Bonitta che si regge molto sulla grinta di Chirichella e Del Core, le due pallavoliste partenopee che fanno un po da chioccia alle giovanissime Orro e Egonu. Quest’ultima ha infatti dimostrato di essere una schiacciatrice brillante, dotata di grande forza ed elevazione, ma non in grado di superare i periodi di crisi psicologica che affiorano durante ogni match, specialmente quando si incontrano formazioni che possono contare su un abile e invalicabile muro.

Rio 2016: sfida Sirressi-De Gennaro

Ancora vivo il dualismo tra Imma Sirressi, immortale libero della Pomì, vincitrice della Champions League di volley, e la De Gennaro, campione d’Italia con le pantere dell’Imoco Volley. Il dualismo tra i due liberi gioverà senza dubbio alla nazionale di volley, che avrà a disposizione due delle pallavoliste più in gamba d’Europa nel delicato ruolo difensivo, tanto ambito quanto duro, e sul quale grava gran parte della difesa. Quello del libero è infatti un ruolo chiave, su cui spesso non si riflette perché potrebbe risultare poco appariscente, ma in realtà poter contare su buoni liberi potrebbe fare la differenza.

  •   
  •  
  •  
  •