Volley WGP, Martina Guiggi presenta il girone di Bari: “E’ un test importante in vista di Rio”

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

martina guiggi

E’ tutto pronto al PalaFlorio di Bari dove da domani a domenica andrà in scena la seconda tappa del World Grand Prix. Dopo aver chiuso il weekend di Rio de Janeiro con due successi (Serbia e Giappone) e una sconfitta (Brasile), le ragazze del ct Marco Bonitta affronteranno ora nell’ordine la Thailandia, l’Olanda e la Russia. Tutte le sfide delle azzurre saranno trasmesse in diretta su RaiSport 1.
Quella di Bari rappresenta una tappa molto importante per il cammino nel WGP, considerando che con le due vittorie conquistate in Brasile l’Italia è in piena corsa per la qualificazione alla Final Six, in programma dal 6 al 10 luglio a Bangkok in Thailandia.

Rispetto alla tappa brasiliana sono rientrate in gruppo Martina Guiggi, Nadia Centoni, Alessia Orro e la capitana Antonella Del Core, mentre Carlotta Cambi e Anastasia Guerra hanno lasciato il ritiro azzurro, con la neoschiacciatrice della Pomì Casalmaggiore che nei prossimi giorni dovrà sostenere gli esami di maturità.
Nel frattempo sono arrivate buone notizie da Alessia Gennari. La schiacciatrice della Foppapedretti Bergamo, che non è scesa in campo nella tappa di Rio per un fastidio al ginocchio sinistro, si è sottoposta alla risonanza magnetica a Roma presso la clinica Villa Stuart, la quale fortunatamente non ha evidenziato alcun tipo di lesione al ginocchio. Alessia, accompagnata dal medico della nazionale Roberto Vannicelli, ha poi raggiunto la squadra nel capoluogo pugliese e nei prossimi giorni lavorerà per recuperare la miglior condizione.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: il Piazza pensiero dopo Monza

A presentare la vigilia del fine settimana barese è Martina Guiggi, aggregatasi al gruppo dopo il periodo di lavoro svolto al Centro Pavesi.
“Penso che questo sia uno dei gironi più complicati – spiega la centrale toscana -. Abbiamo affrontato diverse volte queste formazioni e sappiamo che ognuna, in maniera diversa, è pericolosa. La Thailandia, come dimostra il preolimpico di Tokyo, è cresciuta tantissimo di livello e può contare su una difesa eccezionale che insieme a delle combinazioni molto veloci in attacco creano diversi problemi. Non siamo abituate a questo tipo di gioco asiatico e quindi bisogna adattarsi velocemente. Olanda e Russia, invece, sono due squadre fortissime che hanno nella loro fisicità uno dei propri punti di forza: giocare contro muro-difesa così alti è sempre molto complicato.”

“Noi ci stiamo comunque preparando bene – prosegue Martina – anche se ovviamente dopo il preolimpico ci vorrà un po’ di tempo per trovare la migliore condizione. L’obiettivo è crescere durante tutto il corso del torneo, sempre tenendo conto del nostro principale obiettivo che sono i Giochi di Rio. Nell’anno olimpico niente può essere lasciato al caso, ogni giorno d’allenamento così come ogni gara devono servire per acquisire qualche sicurezza in più che poi sarà utile nei momenti più difficili durante le Olimpiadi. In questo senso il Grand Prix è un ottimo banco di prova, perché ti mette di fronte alle migliori formazioni al mondo. Sono convinta che qui a Bari ci sarà un pubblico come al solito molto caloroso e per noi sarà un bel vantaggio.”

CALENDARIO
17 giugno Russia – Olanda (ore 17.30), Thailandia – Italia (ore 20.30); 18 giugno Thailandia – Russia (ore 17.30), Olanda – Italia (ore 20.30); 19 giugno Olanda – Thailandia (ore 17.30), Russia – Italia (ore 20.30).

CLASSIFICA WGP GRUPPO 1
1. Cina 9 punti
2. Brasile 9
3. Russia 8
4. Stati Uniti 6
5. Olanda 6
6. Italia 5
7. Turchia 4
8. Giappone 4
9. Thailandia 3
10. Belgio 0
11. Serbia 0
12. Germania 0  

  •   
  •  
  •  
  •