Unendo Yamamay suona la carica: ingaggiata Serena Moneta come schiacciatrice

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

unendo yamamayUnendo Yamamay sempre più attiva nel mercato, dopo aver ingaggiato Valentina Diouf, opposto che non ha certamente bisogno di presentazioni, aggiunge alla propria rosa anche la schiacciatrice Serena Moneta, 178 cm di altezza, classe 1990, presa dalla Lardini Filottrano in A2. Per la pallavolista, nata a Tradate in provincia di Varese, vicinissima al Palayamamay, rappresenta un ritorno in A1, dove giocò con l’Ornavasso nella stagione 2013/2014. Serena Moneta è cresciuta a pallavolo nell’Amatori Atletica Orago, per poi passare a Carnago e Casalmaggiore. Dopo l’esperienza all’Ornavasso, ha collezionato una piccola parentesi a Scandicci e le ultime due stagioni ha militato nel Monza e e nel Filottrano, dove si è messa in evidenza segnando ben 275 i punti in campionato.

Le prime parole di Serena Moneta all’Unendo Yamamay

Per la schiacciatrice Serena Moneta giocare nell’Unendo Yamamay è come un sogno che si realizza, poiché essendo il campo da gioco del Busto Arsizio a pochi chilometri da casa sua ha potuto seguire la squadra fin da piccola grazie anche ai genitori che la portavano spesso al palazzetto.

“Giocare al Palayamamay è per me un sogno che si realizza. I miei genitori mi portavano a vedere le partite quando avevo 9 anni, ora non oso nemmeno immaginare come sarà bello vivere dal campo l’emozione di avere attorno tutto quel pubblico che tifa per me e la mia squadra. Torno in A1, ma giocare nella prima o seconda serie per me conta poco: quel che è importante è avere la possibilità di dimostrare il mio valore. Così è stato ad Ornavasso, così è stato negli ultimi due anni in A2. In particolare l’ultima stagione a Filottrano con coach Pistola è stata ottima: ho recuperato molto velocemente dall’infortunio dell’anno precedente e sono tornata ai miei livelli prima del previsto, arrivando a disputare i play-off che erano un traguardo inatteso. So che a Busto Arsizio troverò Marco Mencarelli e quindi il mio obiettivo sarà, oltre a dare il massimo per la squadra, apprendere ancora tanto tecnicamente sia dal coach che dalle tante campionesse che mi troverò a fianco tutti i giorni in palestra. Quest’estate giocherò il campionato di beach volley di Lega con Caserta: sarà un modo per tenermi in forma e arrivare prontissima al raduno con la nuova UYBA”. (Intervista riportata dal sito legavolleyfemminile.it).

Sembra quasi una di quelle belle favole a lieto fine quella di Serena Moneta che da piccola spettatrice potrà ora giocare per la sua squadra, ovvero per quei colori che ha imparato ad amare nella sua infanzia e che l’hanno portata ad amare la pallavolo.

Unendo Yamamay: Diouf e Moneta per l’attacco

L’attacco della nuova Unendo Yamamay Busto Arsizio sarà così probabilmente formato dalla Diouf e dalla Moneta, due attaccanti estrose e che sanno non solo cambiare il volto di una squadra ma anche di una partita che si mette male. Serena Moneta in A2 ha saputo infatti far questo mettendosi ben in mostra con il grande bottino di punti che ha saputo portarsi in dote per approdare nuovamente in massima serie, dove dovrà dimostrare di saperci rimanere.

  •   
  •  
  •  
  •