Italia affidata a Lucchi in attesa di Mazzanti: Valentina Diouf potrebbe rimanere fuori

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

valentina dioufDopo il fallimento alle Olimpico l’Italia riparte da Cristiano Lucchi che per le qualificazioni all’Europeo potrebbe fare a meno di Valentina Diouf, eroina del mondiale del 2014 dove l’Italia del Volley rosa ha sfiorato la vittoria uscendo in semifinale contro la formidabile Cina di Lang Ping che quest’anno ha raggiunto la medaglia d’oro olimpica. Indimenticabile il trio della prima linea della nazionale più amata dagli italiani che vedeva per l’appunto la Diouf in compagnia dell’indimenticabile Piccinini, anche lei uscita di scena per dissapori con il coach Bonitta, e Eleonora Lo Bianco, unica superstite arrivata a Rio 2016 anche se impegnata pochissimo dal coach, che alle Olimpiadi ha preferito puntare sulle giovani.
Riparte quindi da Cristiano Lucchi l’avventura della nazionale di volley femminile, coach di Club Italia chiamato all’arduo compito della qualificazione al torneo continentale dove le azzurre dovranno vedersela con Ucraina, Lettonia e Austria a partire dal weekend 16-18 settembre in Ucraina, in attesa dell’arrivo del coach Mazzanti, attuale allenatore dell’Imoco Volley, ancora impegnato con il club campione d’Italia in questa stagione che vedrà Conegliano impegnata anche in Champions League, dove si spera possa ripetere i fasti della Pomì Volley.

Leggi anche:  Volley - 3 su 3 in Champions per Novara: i tabellini degli incontri

Anche Lucchi sembra non puntare su Valentina Diouf

Il trentottenne romagnolo, che ha guidato club Italia nella scorsa stagione, ed ha affiancato Bonitta in nazionale, sembra voler proseguire sulla scia di quello che è stato fino a pochi giorni fa il suo superiore, puntando sulle giovani pallavoliste di Club Italia, e trascurando le eroine del mondiale, di cui ci rimarrà forse solo l’immagine sopra.

 

  •   
  •  
  •  
  •