Rio2016 – Volley: Un altro argento per l’Italia di Blengini

Pubblicato il autore: Arianna Salpietro Segui

95f23ea9c996e60311b6e1273468030e
Una finale fantastica, che si è giocata punto a punto al Maracanãzinho di Rio, tra Italia-Brasile e dopo il fischio d’inizio è spettacolo in quest’ultima giornata delle Olimpiadi di Rio2016.
L’Italia schiera in campo con Giannelli in regia, Zaytsev opposto, Lanza e Juantorena in banda, Buti e Birarelli al centro più Colaci libero, mentre il Brasile risponde con Bruno al palleggio, Wallace opposto, Mauricio Souza e Lucas al centro, Lucarelli e Lipe in banda più Sergio libero.

Il primo set si comincia con Capitan Birarelli al servizio, Wallace colpisce l’asta e il primo punto è per l’Italia. Gli azzurri sono in vantaggio (4-1) poi il Brasile accorcia le distanze ma dopo il servizio out di Lanza anche Wallace sbaglia ed è 6-4 per l’Italia. Punto vincente di Lucas, 5-6, poi arriva l’ace di Lipe e Blengini chiede il challenge che conferma poi il 6 pari. A segno Juantorena con una diagonale vincente poi il muro di Birarelli vale l’8-6 per la formazione azzurra. Ancora un palleggio di Zaytsev e ancora un punto di Juantorena, 10-7 poi l’12-11 con Zaytsev. L’Italia si porta avanti e  la torcida diventa un altro uomo in campo e dopo un bello scambio, alla fine va a segno Lucarelli trovando il 12 pari. Ace di Lipe, 14-11 per il Brasile, black-out per gli azzurri che lasciano troppo spazio ai padroni di casa. Sul sorpasso dei verdeoro, Blengini ferma il tempo e al ritorno sul campo il Brasile lascia indietro gli azzurri. Punto vincente di Lipe, 16-12 e in questo black-out dell’Italia, Blengini chiama di nuovo il time out. Gli azzurri recuperano ma i brasiliani si portano sempre troppo avanti, +3 (17-14). Punto dello Zar, quello del 15-19, nel frattempo entra Antonov in campo che si presenta bene in questo primo parziale. Il muro Brasiliano vale il 21-19 poi va a segno Pippo Lanza (20-22). Ace di Lucarelli e tre set ball per il Brasile, 24-21. Zaytsev annulla la prima palla set ma l’errore al servizo gli costa il parziale, chiudono i verdeoro per 25-22.

Nel secondo parziale l’Italia resta avanti fino al 4-1 poi arriva il punto vincente di Wallace, incubo azzurro. A segno Lucas (4-5) poi Lipe sbaglia e gli azzurri vanno a +2(6-4). Si gioca punto a punto poi Wallace trova la parità (9-9) con il muro su Zaytsev. Punto di Juantorena poi arriva il sorpasso brasiliano e Blengini ferma il tempo. Azzurri nel pallone (14-11) l’ace di Lipe è buono. Vantaggio brasiliano poi Antonov cerca il vantaggio del 15 pari e lo trova. Primo tempo vincente di M. Souza, il Brasile è avanti di uno (17-16). Birarelli trova le mani out nel muro brasiliano (18-18) ma Lipe firma il +1 della squadra di casa. Zaytsev sistema la situazione e trova anche l’ace del 21-10 per gli azzurri. Blengini chiede il challenge sul tocco brasiliano dell’attacco di Zaytsev ma gli arbitri non hanno il coraggio di confermare il tocco.  Lo Zar si vendica subito (22-21) ma Wallace trova il pareggio poi firma il vantaggio (23-22). Giannelli di seconda annulla la seconda palla-set, dopo una super difesa di Sottile, siamo a 24 pari. Parità su parità, poi l’ace di Mauricio permette al Brasile chiudere anche il secondo set per 28-26.

Sul 2-0 per il Brasile inizia il terzo set, perfetto equilibrio (6-6) per le due squadre finaliste in campo al Maracanãzinho di Rio, Juantorena mette giù il 7-6 poi recupera Wallace. Capitan Birarelli mura Wallace ed è 9 pari poi il Brasile si porta avanti con Lucas (11-10). Pipe vincente di Juantorena ma poi Zaytsev sbaglia al servizio (12-11) e sul pallonetto vincente di Souza, Blengini ferma il tempo. Al ritorno sul campo Giannelli mura Lucarelli, 13-13, si continua in parità, caratteristica di questo terzo parziale. Fallo di Bruno dopo un bel servizio di Giannelli. L’Italia si porta avanti di 1 (16-15) ed è Bernardo a fermare il tempo questa volta. Nonostante l’invasione di Wallace il punto è brasiliano. Si ritrova subito la parità e Zaystev ci porta avanti di uno (18-17). Punto di Lanza ed è 19 pari, avanti una poi avanti l’altra. Juntorena trova il punto del 21 pari poi mette giù il 22esimo punto Bruno e si scalda il pubblico. Un altro punto di Wallace, Rossini non tiene in difesa, 23-22 per il Brasile. Match ball con Wallace ma Zaytsev trova il pareggio. Errore azzurro, poi arriva il primo punto vincente di Lucas e prima di confermare la non invasione brasiliana, festeggiano i verdeoro chiudendo il parziale per 24-26.

Un altro argento per l’Italia, un altro oro per il Brasile che vince 3-0 una partita che in realtà è stata equilibrata e combattuta, confermato dalle lacrime di Juantorena a fine partita. Alla premiazione gli azzurri sul podio erano rammaricati, forse per la consapevolezza di poter fare di più ma comunque commossi e contenti per la medaglia conquistata. Tutta la formazione azzurra e coach Blengini hanno tenuto incollati alla televisione milioni di italiani facendo nascere la passione per questo meraviglioso sport chiamato volley.

  •   
  •  
  •  
  •