Europei di pallavolo 2017: L’Italvolley femminile vince ancora nel torneo di qualificazione

Pubblicato il autore: ilaria nespoli Segui
Europei 2017 di pallavolo - qualificazioni

Europei di pallavolo 2017 – qualificazioni

Europei di pallavolo 2017 sempre più vicini per le azzurre che la quarta partita valida per le qualificazioni, battendo l’Austria per 3-0

Nella cornice toscana di Montecatini Terme, la Nazionale femminile di volley prosegue bene il proprio cammino verso la qualificazione agli Europei di pallavolo 2017. A farne le spese, ancora una volta, la modesta Austria sconfitta per 3-0 dalle azzurre guidate dal ct ad interim Cristiano Lucchi.

Per la nostra Nazionale comincia bene anche il secondo round robin, dopo i successi a Yuzhny in Ucraina. Del resto l’Austria non ha un passato glorioso nel volley con l’ultima qualificazione agli Europei risalente addirittura al 1971, quando concluse la rassegna continentale solo al 17esimo posto.

Lucchi si è affidato ad un sestetto in parte rinnovato con Alessia Orro, regista, Paola Egonu in diaconale, Cristina Chirichella e la novità Raphaela Folie centrali, Caterina Bosetti e Valentina Tirozzi come opposti e Gialia Leonardi, il libero.

Vinto in scioltezza il primo set con un punteggio di 25-19, la partita fra Italia e l’Austria si è rivelata più tirata del previsto con tanti errori in fase di ricezione da parte della Nazionale, vero punto debole delle nostre azzurre che devono e possono migliorare molto in questo fondamentale. Le azzurre sono comunque decise negli attacchi e tengono abbastanza bene a muro. E meno male che alla fine c’è Alessia Orro, la nostra palleggiatrice che a soli 18 anni fa ormai parte a pieno titolo del giro della Nazionale maggiore. Le sue battute mettono in difficoltà le austriache e alla fine il secondo set si conclude con un 26-24 per le azzurre. Eccesso di sicurezza forse, visto che la scorsa settimana l’Italia aveva battuto l’Austria con un punteggio nettissimo di 3-0 per 25-14, 25-22.
Completamente diversa la musica nel terzo set con le ragazze di Lucchi che dominando completamente le avversarie, grazie anche ad un avvio sprint per le azzurre con un parziali di 9-0 favorito dal bel turno in battuta di Caterina Bosetti, in grande evidenza. Alla fine il punteggio finale del terzo set è di 25-15 per l’Italia.

Bene per ora, anche se l’Italia dovrà ribadire questa continuità di risultati positivi ed il primato del Pool A anche nelle prossime due partite in programma domani contro La Lettonia e domenica contro l’Ucraina se vuole essere certa di staccare il pass per gli Europei di pallavolo 2017. Solo la vincitrice del raggruppamento sarà infatti certa di giocare il prossimo anno tra Georgia e Azerbaijan mentre la seconda classificata avrà un ulteriore chance tramite i playoff di ripescaggio contro la seconda della Pool B comprendente il Belgio, la Francia, la Spagna e la Bosnia Erzegovina.

Con ogni probabilità il destino delle nostre giocatrici si deciderà tutto domenica sera quando affronteremo l’Ucraina, probabilmente l’ultimo vero ostacolo agli Europei di pallavolo 2017. Le azzurre hanno sofferto la scorsa settimana contro l’Ucraina, sconfitta solo al tie-break dopo una rocambolesca rimonta azzurra, evitando un clamoroso ko che avrebbe complicato notevolmente il cammino verso gli Europei di pallavolo 2017. Qualcosa di surreale se si pensa alla gloriosa storia del Volley femminile azzurro degli ultimi 15 anni. Un Palmares ricchissimo quello delle ragazze dell’Italvolley fatto di da due secondi posti al World Grand Prix nel 2004 e nel 2005, cui si aggiungono ben 5 ori Campionati mondiali del 2002, agli Europei del 2007 e del 2009, alla Coppa del Mondo nel 2007 e nel 2011.

Domani intanto c’è la Lettonia, nella partita che vedrà scendere in campo l’Italia alle ore 20.30. Parola d’ordine non commettere l’errore di pensare di aver già vinto, perché come evidenziato dal ct Lucchi alla vigilia di Italia-Austria “tutti i match di questa fase sono importanti anche quelli che sembrano scontati a nostro favore”.

Il match Italia-Lettoria, come quello contro l’Ucraina in programma  domenica alle ore 20.30, verrà trasmesso in diretta da Rai Sport 1, canale 57 del digitale terrestre, e sarà disponibile in streming sul sito ufficiale RaiPlay .

  •   
  •  
  •  
  •