La moglie di Ivan Zaytsev: “Ormai sono convinta che alla pallavolo non interessi affatto avere visibilità”

Pubblicato il autore: fabia Segui

Ivan Zaytsev
Il periodo che il Volley sta vivendo non sembra essere dei migliori, diverse le polemiche in corso, diverso malcontento, compresa la moglie di Ivan Zaytsev che oggi su facebook ha manifestato la sua perplessità nei confronti della pallavolo: “Ormai sono convinta che alla pallavolo non interessi affatto avere visibilità, sono certa le piaccia lamentarsi, ed anche arrabbiarsi per le critiche che le si rivolgono ma non ha la minima intenzione di fare qualcosa… Ah no, aspettate, l’unica iniziativa a per cui è stata richiesta la presenza dei medagliati è “l’importantissima” presentazione del campionato di Lega. Poi non accettano che marketing e comunicazione vengano criticati…”. Sicuramente si tratta di una riflessione abbastanza realistica da parte della consorte dello Zar che già espresso in altre circostanze il suo punto di vista . In effetti se si considera che al rientro in Italia i momenti in cui gli azzurri  hanno incatenato gli italiani alla tv si sono contate sulla punta delle dita e, in alcuni casi, come per il Forum Ambrosetti, si è verificato un vero e proprio rifiuto nei confronti degli atleti stessi, è comprensibile che chi è realmente ed emotivamente coinvolto non possa restare in silenzio. D’altraparte  l’evento del 19 prossimo, la dice lunga: la squadra al completo sarà presente al Salone d’Onore del Coni per la presentazione della Superlega 2016-17 ma lo sarà solo per gli addetti ai lavori, non per il pubblico. In sintesi? Un’altra occasione persa! La critica non parte soltanto dalla signora Zaytsev,  ma prima di lei  proprio da Ivan, che nei giorni scorsi aveva manifestato con forza la sua speranza che l’argento fosse un volano!

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Monza fa la voce grossa e frena la corsa di Novara

Da cosa nasce questo malcontento generale?

Si, è vero, è emozionante quando la pallavolo vince una medaglia, uomini o donne (è lo sport di squadra italiano che ha bazzicato di più il podio in qualunque manifestazione), ma la vittoria sfuma in poco tempo:  qualche settimana  si accendono i riflettori sugli atleti e poi tutto tace. Interviste, qualche festa locale, qualche servizio fotografico ma in sostanza cosa cambia? Nulla. Con le Olimpiadi il fenomeno si amplifica perché, si sa, i Giochi diventano la cassa di risonanza per raccontare storie a un pubblico più ampio ma purtroppo resta un “cono d’ombra”. E’ dura soprattutto se sai di avere in mano dei pezzi da 90.

Pillole su Ivan Zaytsev 

Nasce a Spoleto il 2 ottobre 1988 è un pallavolista russo naturalizzato italiano. Gioca nel ruolo di schiacciatore e opposto nella Sir Safety Umbria Volley. Figlio del pallavolista russo campione olimpico Vjačeslav Zajcev e della nuotatrice Irina Pozdnjakova, Ivanz Zaytsev, soprannominato lo “zar”, durante la sua infanzia, per seguire l’attività sportiva del padre, si sposta con la sua famiglia in diverse parti d’Europa. Inizia a praticare la pallavolo a 7 anni a San Pietroburgo, mentre all’età di 10 si trasferisce in Italia.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: recupero della quarta giornata contro Modena

Nel 2001 inizia a giocare, come palleggiatore, nelle giovanili del Perugia Volley per poi entrare a far parte della prima squadra, in Serie A1, nella stagione 2004-05

Nella stagione 2006-07 passa alla M. Roma Volley mentre la stagione successiva viene ceduto alla Top Volley di Latina; nel 2008 ottiene anche le prime convocazioni in nazionale, con la quale vince l’oro ai Giochi del Mediterraneo: il 12 maggio dello stesso anno ottiene a tutti gli effetti la cittadinanza italiana.

Per il campionato 2014-15 si trasferisce in Russia, nel Volejbol’nyj Klub Dinamo Moskva, militante nella Superliga, con cui si aggiudica la Coppa CEV; nel 2015 con la nazionale vince la medaglia d’argento alla Coppa del Mondo e quella di bronzo al campionato europeo. Rientra in Italia per il campionato 2016-17 nuovamente a Perugia, questa volta con la maglia della Sir Safety Umbria Volley, in Serie A1.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •