Modena Volley, vittoria rinfrancante al torneo di Villafranca

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Modena-Volley-2-Pier-Colombo-800x533-800x533Torna dalla trasferta di Villafranca di Verona con una sconfitta amara e una vittoria più confortante (Calzedonia Verona 1 Azimut Modena 3) una Modena Volley ancora chiaramente in rodaggio e che dovrà trovare in settimana dei meccanismi più fluidi ed efficaci per cercare di difendere la Supercoppa dal prossimo sabato 24 settembre. Preoccupano però le condizioni di Cook (comunque in recupero e già schierato nel torneo scaligero), di Petric (ancora lontano anni luce dalla sua forma migliore) e di Le Roux, affaticato e tenuto a riposo dal coach Piazza. Contro la Calzedonia in compenso la ricezione ha funzionato al meglio.
Piazza ha scelto ancora una volta la formazione titolare Le Roux a parte, con Vettori e Orduna in diagonale principale, Petric e Ngapeth alle ali, Piano e Holt al centro e Rossini libero. Proprio i due centrali – e questo dovrà diventare un punto di forza per l’Azimut del prossimo futuro – ieri hanno attaccato con il 75% e l’83% rispettivamente, grazie a una prestazione assolutamente concreta.
Tra le note più positive l’immediato inserimento di Holt, le ottime performance di Massari schierato in seconda linea e un Vettori che a quanto è sembrato si è di nuovo impossessato del suo naturale ruolo di leader in fatto di punti messi a segno e presenza in attacco che si è fatta sentire eccome, con Orduna che ha cercato più e più volte il fuoriclasse parmigiano cercando così di affinare l’intesa già da subito. Ora all’Azimut aspetta un’intera settimana di lavoro prima dell’assalto alla seconda Supercoppa Italiana consecutiva, ancora in casa al PalaPanini dove il “triplete” era stato battezzato nella stagione scorsa.
” La squadra – ha dichiarato la presidentessa Catia Pedrini – l’abbiamo fortissimamente voluta pezzo per pezzo, anche quando abbiamo attraversato momenti molto negativi. Abbiamo cercato di muoverci tenendo conto di due diverse opportunità: riuscire a continuare nel nostro sogno o disporre in ogni caso di atleti che poi potessero avere un mercato importante”.
AM Che impressioni ha ricavato dalla nuova Azimut Modena?
CP Ho visto finora solo qualche allenamento, per il momento posso solo dire che mister Piazza fa continue rotazioni, ma già martedì scorso alcuni meccanismi mi sembravano ben oliati e soprattutto si respira un clima disteso e sereno con tanti sorrisi scambiati trai giocatori. Fortunatamente non ero presente all’amichevole persa con Piacenza altrimenti forse avrei licenziato tutti! (ride ndr)
AM Intanto nel primo impegno ufficiale l’ex coach Lorenzetti sarà sulla panchina avversaria…
CP Ho pianto sia per lo scudetto che per la separazione. Faccio fatica anche solo a pensare di incontrare Angelo (Lorenzetti, ndr) su un’altra panchina, non sono ancora riuscita a metabolizzare il tutto e a elaborare il “lutto sportivo”. Magari quasi quasi guardo la Supercoppa dalla sala vip per non emozionarmi troppo….
AM Per quanto riguarda la raccolta degli sponsor vi ritenete soddisfatti?
CP Tutte le realtà aziendali che vedrete su maglia, led e manifesti sono società che hanno deciso di sostenere Modena Volley senza secondi fini. Noi abbiamo un bilancio in cui far quadrare i conti e tutte queste aziende sono al nostro fianco per perseguire i medesimi obiettivi che spero siano contrassegnati dal successo.
AM Anche le istituzioni cittadine vi hanno aiutato se non vado errato…
CP Devo ringraziare a nome del Modena Volley le istituzioni e in primis il Comune. Non so se sia la mia paura che, come si suol dire, fa novanta, ma tutti hanno fatto esattamente quanto era in loro potere.
AM Intanto sono sempre più numerose le aziende che stanno passando dal calcio alla pallavolo….
CP Sono molto contenta dei nostri sponsor ma ritengo che qui a Modena passare dal calcio al volley non sia affatto difficile.

Leggi anche:  VNL maschile, 10ª giornata: solo la Polonia tiene il passo del Brasile
  •   
  •  
  •  
  •