Supercoppa italiana Volley, le parole di Kovac e Birarelli dopo la sconfitta della Sir Safety

Pubblicato il autore: Sabato Simone Del Pozzo Segui

Supercoppa italiana volley: dopo la sconfitta rimediata in finale da Perugia, Kovac e Birarelli parlano di occasione persa ai microfoni.

Sir Safety Conad Perugia (fonte @SIRVolleyPG)

Sir Safety Conad Perugia (fonte @SIRVolleyPG)

Delusione infinita in casa Sir Safety Conad Perugia dopo la bruciante sconfitta contro i padroni di casa dell’Azimut Modena. Gara dominata dall’equilibrio dove a fare la differenza sono state le differenti gestioni delle varie fasi del match. Azimut Modena che infatti riesce infatti a non uscire mai di partita nonostante il doppio recupero degli ospiti e riesce a sfruttare tutte le occasioni concesse dagli avversari rimontando anche un tie break che sembrava già scritto. Modena che si comporta da grande squadra qual è e si aggiudica per la seconda volta consecutiva la Supercoppa italiana volley, davanti al proprio pubblico. Il Pala Panini di Modena è stato senza dubbio un’arma in più per gli uomini in giallo di coach Roberto Piazza. Gara che dunque finisce sul risultato di 3-2 per la Azimut Modena.
Delusione infinita, dicevamo, che passa per le parole di due dei protagonisti della sfida intervistati a fine gara: coach Kovac e capitan Birarelli. Attraverso, anche, al sito della società umbra riusciamo a riproporre le dichiarazioni dei due a fine gara, con il tecnico che si dice soddisfatto tutto sommato ma comunque deluso per la mancata conquista del titolo.
Kovac: “Ci è mancata la fame e la freddezza. Non siamo stati cinici e decisivi nelle fasi importanti della gara. Modena è stata brava a sfruttare diversi fattori come quello di giocare in casa. Giocare queste partite con il pubblico a favore è notevole. Modena brava, inoltre, a sfruttare i suoi tanti battitori in salto che ci hanno creato molti problemi in alcune fasi del match. E’ un vero peccato perdere così perché abbiamo dimostrato di essere una grande squadra e di giocare spesso una buona pallavolo. Paghiamo a carissimo prezzo le indecisioni di troppo che abbiamo avuto. Gli avversari sono poi stati bravi a sfruttare tutti gli errori che abbiamo commesso. Noi sappiamo quali sono i nostri limiti, le nostre debolezze e i nostri problemi. Lavoriamo per migliorarci proprio su questi punti. Dobbiamo però essere anche bravi a nasconderli. Oggi non l’abbiamo fatto e quando potevamo chiudere non ci siamo riusciti.”
Birarelli: ” Questa era la partita da giocare, in casa loro, davanti a un pubblico caldissimo e contro una squadra organizzata e molto forte. Abbiamo portato la gara al quinto set dimostrando di essere coraggiosi. Abbiamo avuto il matchpoint e non siamo stati bravi a sfruttarlo e a chiudere l’incontro. Ci siamo fatti recuperare nei 5 minuti finali di gara in cui abbiamo accusato la stanchezza. Dispiace per il colpaccio mancato, ma ora dobbiamo continuare a lavorare perché la strada intrapresa è quella giusta. In generale credo che nella due giorni del Pala Panini abbiamo offerto una buona pallavolo. L’unica cosa che ci è mancata è stata la continuità. Siamo ancora a settembre e i margini di miglioramento ci sono tutti. Ora c’è tanta amarezza, ma questo è anche normale. Da domani riprenderemo a lavorare per prepararci al meglio all’inizio della regular season“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Piano e compagni tornano alla vittoria contro Modena 3 - 2