Unet Yamamay Busto Arsizio: arriva il libero Agata Durajczyk ad affiancare Ilaria Spirito

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

unet yamamayNon solo il ritorno di Valentina Diouf tiene banco alla Unet Yamamay ma anche l’ingaggio del libero polacco Agata Durajczyk, che affiancherà Ilaria Spirito,neo acquisto da Club Italia, darà man forte alla squadra di Busto Arsizio che vuole rilanciarsi come protagonista in A1. Il libero polacco, reduce da un grave infortunio, non sarà disponibile però nella prima parte della stagione, che vedrà quindi la giovane Spirito unico libero della squadra, ruolo che le darà una grande visibilità anche in vista della nazionale di Lucchi (suo ex tecnico a Club Italia), che sarà impegnata nelle qualificazioni agli europei.

Unet Yamamay: si punta forte sulla Durajczyk

Nata a Danzica il 19 agosto 1989 per la Durajczyk si tratta della prima esperienza all’estero, anche se la pallavolista ha classe da vendere e soprattutto esperienza internazionale, grazie soprattutto al grande lavoro svolto con lei dal coach italiano Lorenzo Micelli che l’ha allenata nell’Atom Trefl Sopot e con il quale ha vinto la Coppa di Polonia, in cui vince il premio di miglior difesa del torneo. Con la formazione polacca ha raggiunto anche le finali scudetto che la finale di Coppa CEV, competizione che giocherà quest’anno con la sua nuova squadra.

Le ottime prestazioni raggiunte con il club le hanno reso possibile la convocazione nella nazionale polacca dove ricopre il ruolo di libero titolare con cui ha raggiunto l’argento ai Giochi Europei del 2015.

Agata Durajczyk all’Unet Yamamay: “Sono davvero felice di avere la possibilità di far parte della squadra di Busto Arsizio”

Esordisce in maniera impeccabile il libero polacco nella sua nuova avventura tra le fila delle farfalle della UYBA, in cui indosserà la maglia con scritto il nome del coniuge Witkowska:

“Sono davvero felice di avere la possibilità di far parte della squadra di Busto Arsizio. Era il mio piccolo sogno andare all’estero e giocare nel miglior campionato in Europa, con le migliori giocatrici. Mi piace la filosofia italiana di pallavolo perché ho lavorato due anni con Lorenzo Micelli e quindi ne ho già iniziato ad assaporare il profumo. Questi ultimi due anni sono stati il momento migliore della mia carriera e spero che la prossima stagione sia felice come questa ultima nell’Atom. L’Italia sarà una situazione nuova per me e non vedo l’ora sia iniziare. So che Asia Wolosz ha giocato qui due anni e mi ha riferito molte buone cose su questo club e in generale sulla pallavolo in Italia. In attesa di venire al Palayamamay mi terrò allenata con la nazionale nella qualificazione europea. E ora il mio saluto ai tifosi: Do zobaczenia nie dlugo. Pozdrawiam wszystkich kibicow z UYBA’s. Ciao Agata:)”. (Intervista riportata dal sito legavolleyfemminile.it).

Si presenta carica Agata che non manca di elogiare la pallavolo italiana e le squadre di club italiane, nonché il suo ex coach Lorenzo Micelli che ha saputo ben plasmarla e prepararla per un campionato impegnativo come la Serie A1, che per il libero polacco sarà una sorta di glorificazione per una carriera che è stata senza dubbio sarà ancora più gratificante permettendole di confrontarsi con alcune delle pallavoliste più famose del mondo.

  •   
  •  
  •  
  •