Emanuele Birarelli, in campo per le vittime del terremoto

Pubblicato il autore: Fabiola Granier Segui

Emanuele Birarelli
Tutti in campo per aiutare, ancora una volta, le vittime del terremoto che ha colpito Amatrice, Accumuli e Arquata del Tronto – e frazioni – nella notte terribile del 24 agosto scorso. Presenti, tra i tanti ospiti che hanno accettato l’invito e hanno voluto dare il loro sostegno alla manifestazione, anche Emanuele Birarelli, pronto a scendere in campo nella partita benefica organizzata dalla Nazionale Cantanti, dall’Associazione IOCISONO e da Raoul Bova.

La data scelta è proprio Martedì 4 ottobre 2016: ancora una volta il nostro paese si stringe attorno alle popolazioni colpite dal sisma e lo fa, naturalmente, in modo concreto, con una raccolta fondi organizzata a Rieti. Appuntamento quindi alle ore 20:00, allo Stadio Comunale Scopigno, con la Nazionale Cantanti insieme al Sistema Nazionale di Protezione Civile, ai Sindaci dei comuni colpiti dal terremoto, ai soccorritori e all’Associazione IOCISONO. Il ricavato andrà direttamente al Progetto Sorriso. Tra i presenti, anche Emanuele Birarelli.

Il Progetto Sorriso consiste nella “realizzazione di tre centri ricreativi polifunzionali nei comuni di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto. Si tratta di punti di aggregazione per attività ludiche, didattiche o sociali, destinati a tutti”, come dichiarato dal Ssegretario generale di Croce Rossa Italiana, Flavio Ronzi, durante la presentazione ufficiale della manifestazione.

Tra i più attesi il campione della Nazionale e della Sir Safety Conad Perugia Emanuele Birarelli. Un messaggio importantissimo per il volley, presente a un evento di così grande importanza non solo dedicato al calcio, ma aperto a tante tipologie di sport. La Lega Pallavolo Serie A è una delle più forti sostenitrici di manifestazioni simili: la Presidente Paola De Micheli ha infatti raccontato di come “lo sport ha la velocità e il cuore per intervenire subito e in maniera concreta: scendere in campo con grinta è il nostro mestiere. La nostra firma sulla iniziativa di Raoul Bova è solo la prima delle azioni che i nostri Club intendono organizzare per sostenere le persone colpite in maniera così feroce dal sisma”. Lo stesso Emanuele Birarelli ha più volte dichiarato di essere in prima linea alla realizzazione di progetti di solidarietà come questo.

Presenti a Rieti per l’occasione tanti personaggi dello sport, della musica e dello spettacolo: tra gli ospiti naturalmente Raoul Bova, poi Luca Barbarossa, J-Ax e Fabio Rovazzi. Presenti come sempre gli immancabili Enrico Ruggeri, Paolo Belli, Moreno, Il Volo, Marco Bocci, Rocco Hunt.

Anche Raoul Bova entusiasta: “Si tratta di un progetto in cui io non sarò solo, ma saremo in tanti. Dietro c’è la nostra fondazione e l’Associazione ‘Iocisono’ . Andrea Bocelli ha accettato di partecipare all’evento cantando l’Ave Maria di Schubert ad Amatrice il giorno prima della partita. Abbiamo pensato all’arrivo del prossimo inverno, quando queste persone si ritroveranno senza un centro dove poter fare attività ludico–didattiche, rivedersi, stare insieme e magari giocare anche a carte. E poi ho un sogno: spero di poter già nel 2017 mettere in scena una pièce teatrale proprio da Amatrice, in questo centro costruito in tempi molto brevi”.

Come aiutare il Progetto Sorriso

Contribuire al PROGETTO SORRISO è facile, basta fare una donazione sul conto corrente intestato a
IOCISONO – Iban IT 35I 05704146 00000000179500
oppure sul conto corrente intestato a
LA PARTITA DEL CUORE ONLUS – Iban IT61G0312701628000000000034
oppure su internet, con carta di credito, attraverso sito www.iocisono.info

  •   
  •  
  •  
  •