SPORT INSIDE: Volley A2 Tuscania, la stagione 2016/2017 con gli occhi dei tifosi

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui

Intervista alla Bolgia, tifoseria del Tuscania Volley, in vista della prima di campionato di serie A2 di Volley maschile, stagione 2016/2017

Sport Inside è un nuovo progetto di Supernews rivolto a chi voglia conoscere i vari sport, principalmente “minori”, con una serie di interviste ai veri protagonisti, ovvero coloro che alimentano il sentimento di base e intraprendono la pratica quotidiana senza essere dei professionisti. Andremo alla ricerca di storie, di atleti o tifosi che avranno voglia di parlare della loro passione e di promuovere l’attività sportiva.

Nell’articolo di oggi, parliamo di tifosi, nello specifico “La Bolgia” di Tuscania che anima le partite della squadra di Volley maschile di serie A2. L’occasione è l’inizio del campionato 2016/2017 in programma domenica 9 ottobre.
Bolgia 7
L’intervistato
è uno dei portavoce del gruppo, Mario Stendardi, uno degli storici rappresentanti, con il quale approfondiremo le novità della nuova serie A2, della squadra del Tuscania Volley e conosceremo le iniziative stagionali effettuate e previste dalla Bolgia.

Innanzitutto grazie della disponibilità dimostrata.
Bolgia 2Parliamo di voi e della vostra realtà. Perché pensi che “La Bolgia” sia importante per Tuscania e per la pallavolo nazionale, o Volley italiano?
É un nuovo modo di seguire la squadra, piú partecipe, non si limita alle sole partite ma fin da subito gli atleti, che nel giro di qualche giorno diventano amici, si integrano e vengono coinvolti nella vita quotidiana della nostra cittadina. Si crea cosí quell’alchimia che rende particolare questa squadra e questa tifoseria, si forma un unico gruppo.
Che cosa spinge un gruppo di persone a dedicare del tempo in un gruppo organizzato, in un sport “minore”?
Non lo definirei uno sport minore, ma uno sport a cui come a tanti altri non viene data la visibilitá che merita. Penso che il segreto per cui la gente segua così tanto la pallavolo a Tuscania sia il fatto che la pallavolo è uno sport “pulito”: alle partite vedi intere famiglie che si ritrovano per passare un pomeriggio insieme. É un nuovo modo di socializzare dove si ha la possibilità di conoscere nuove persone in maniera reale e non virtuale come oggi impone la moda. E poi per Tuscania è un occasione unica da dover preservare e questo la gente lo ha capito. Avere una squadra di pallavolo in serie A2 non capita tutti i giorni.
Siete ormai presenti alle partite da diversi anni. Siete riusciti a legare con altre tifoserie e in generale come siete stati accolti dal movimento?
La Bolgia viene presa come esempio da molti allenatori e atleti, il nostro calore ed il nostro rumore lascia il segno e per questo che siamo molto orgogliosi, vuol dire che siamo sulla strada giusta. Per fattori geografici le tifoserie con cui ci confrontiamo piú spesso sono quelle di Sora, quest’anno in Superlega, e l’Emma Villas con cui c’è un rapporto di amicizia e stima reciproca anche per il fatto che i due tecnici sono due GRANDI amici-
Quando siamo insieme sugli spalti cerchiamo sempre di creare un atmosfera di festa.
La nazionale italiana sfiora l’impresa olimpica a Rio con un argento splendido che ha tenuto incollati agli schermi milioni di italiani. Visto che vi occupate anche di promozione, pensate sia stato sfruttato pienamente il traino di Zaytsev e compagni?
Penso di sì. Non dimentichiamo peró la nazionale femminile, che nonostante tutto ci ha regalato delle forti emozioni. Bisogna sfruttare questa occasione e promuovere i nostri campioni anche nei prossimi mesi per far in modo che tutto non venga messo nel dimenticatoio.
Tuscania Volley 2La serie A2 ha cambiato formula, due gironi e una sola promozione, così come Tuscania ha cambiato molto, con quattro nuovi giocatori nel sestetto titolare e soprattutto la guida tecnica con l’avvicendamento di Paolo Tofoli con coach Montagnani. Avete avuto modo di interagire con i nuovi?
Il rapporto tifosi/società prosegue?
Certamente il campionato sará diverso vediamo cosa succederá. Per i nuovi componenti del Team c’è voluto poco e sono diventati subito dei nostri, basti pensare che il nostro nuovo coach ha come simbolo nella sua pagina facebook il logo della BOLGIA. Società e tifoseria sono un tutt’uno questo è il nostro segreto.
Tuscania Volley - Sigma Aversa - domenica 9 ottobreNovità anche l’approdo al palazzetto di Viterbo. Contate di ripetere il “fracasso”, in attesa magari di un palazzetto tutto per voi?
Ci stiamo preparando alla grande. Viterbo è il nostro capoluogo di provincia e il palazzetto porta un nome prestigioso, PalaMalé, dedicato Luigi Malé, pugile viterbese campione Italiano dei pesi medi nel 1950 e nel 1952. Speriamo di essere all’altezza della situazione, cercheremo di essere contenuti….. non so se ci riusciremo.
Un nuovo video che coinvolge Tuscania, ancora una volta coinvolta come città del volley. La presentazione della squadra a settembre in piazza. Avete in mente altre iniziative?

Qualcosa bolle sempre in pentola … e come diciamo noi… Cosa succederá?
BOLGIAAAAAAA!!!!!!!
Vi ringraziamo ancora. In bocca al lupo per domenica e per la nuova stagione

 

  •   
  •  
  •  
  •