Volley A-1 femminile, Paola Egonu stabilisce record di punti a 17 anni!

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

Paola Egonu da record. La schiacciatrice azzurra di origini nigeriane ha frantumato, nella giornata di ieri (domenica 30 ottobre 2016), il record di punti in un match di volley A-1 femminile. Alla fine dell’incontro, saranno 46 i punti segnati da Paola Egonu, che, a soli 17 anni, stabilisce un primato da urlo e conferma di essere il miglior prospetto del volley italiano femminile. “Mi veniva tutto – dice la Egonu al termine della partita -. È una di quelle giornate dove ti riesce qualsiasi colpo. Non sapevo del record, me lo hanno detto solo a fine gara e sono molto contenta di questo traguardo. Peccato che non sia servito per il risultato della squadra”.

Volley A-1 femminile, il racconto del match

volley-a-1-femminile-paola-egonu

Record di punti per Paola Egonu, autrice di 46 punti in una sola partita

Il match in questione è quello disputatosi tra il Club Italia Crai di coach Lucchi e il Bisonte Firenze allenate da Bracci. Alla fine, il Club Italia, squadra nella quale gioca Paola Egonu, è uscito sconfitto per tre set a due (21-25, 26-24, 23-25, 25-20, 18-20), nonostante la super-prestazione della schiacciatrice italiana (autrice di 46 punti). In avvio di primo set, le ragazze di Bracci provano subito a scappare, ma le azzurrine non demordono e grazie ai punti della Egonu, che riporta il Club Italia sul 17 a 17. Il team fiorentina, però, reagisce e conquista il primo set col punteggio di 21 a 25. Il secondo set si conclude ai vantaggi. A spuntarla è il Club Italia, che chiude la pratica col punteggio di 26 a 24. Sul risultato di un set per parte, la ripresa del gioco è favorevole al Bisonte Firenze, con la Egonu e la Sorokaite che salgono in cattedra e trascinano le rispettive squadre. Il terzo set si gioca punto a punto, ma a spuntarla è la squadra di coach Bracci, che chiude sul 23 a 25 grazie agli attacchi di Calloni e Brussa. Quarto set senza storia. Il Club Italia si porta subito sul 17 a 9 e chiude col punteggio di 25 a 20. Si va al tie-break. In avvio, Paola Egonu trascina le compagne di squadra sul 6 a 3, ma le avversarie reagiscono e si portano in vantaggio di un punto, grazie a tre muri consecutivi della Melandri. Il tie-break si conclude ai vantaggi, con la Egonu e la Sorokaite sempre scatenate. A spuntarla è il Bisonte, che chiude il tie-break e l’incontro col punteggio di 18 a 20.

Egonu da record: 46 punti per la 17enne azzurra

lioubov-sokolova

Alla fine dei giochi, lo score reciterà 46 per Paola Egonu, per un totale di 42 punti in attacco, 2 ace e 2 muri. Uno stratosferisco risultato, che è il migliore di sempre nel campionato di volley A-1 femminile. In precedenza, erano già stati realizzati 46 punti nella stessa partita, ma in serie A-2. Nella stagione 1999-2000, fu Mariana Isabel Conde a mettere a segno lo stesso bottino della Egonu, sia pure in una categoria minore. Il precedente record di punti nel volley A-1 femminile apparteneva alla russa Lioubov Sokolova (nella foto), che realizzò 42 punti in un match. La Egonu riesce nell’impresa di battere questo record a soli 17 anni. La schiacciatrice azzurra costituisce la migliore speranza per il volley femminile italiano. Dopo le brutte Olimpiadi disputate dalle ragazze di coach Bonitta (dimessosi dopo Rio 2016), il futuro appare più roseo, grazie a Paola Egonu.

  •   
  •  
  •  
  •