Volley, De Micheli: “I problemi si stanno riducendo”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

il cuore di piacenza con lorella cuccarini  foto bellardo paola de micheli

Festa grande per Paola De Micheli: il sottogretario al ministero dell’Economia ha festeggiato i 100 giorni di presidenza della Lega volley. La De Micheli, come riportato da Gazzetta.it, ha sfruttato questa giornata importante per fare il punto della situazione per questi quattro mesi alla guida della Lega volley. Tanti i temi trattati, ma soprattutto la De Micheli ha messo in luce i problemi che questo sport purtroppo deve incorrere in questo periodo.  Uno dei principali problemi è senza ombra di dubbio quello relativo alla compilazione dei calendari: il giocare quasi tutti i giorni sta complicando parecchio la pianificazione dei club, ma soprattutto l’allargamento della Superlega da 12 a 14 squadre ha dato la mazzata definitiva. Ecco il pensiero a riguardo della De Micheli:

“E’ un tema che affronteremo nel prossimo cda di Lega. Ed è anche un problema che dobbiamo affrontare con la Federazione internazionale. Allargare il campionato la trovo una cosa positiva. Le squadre di vertice aiutano la base, il movimento. E in questi campionati il Paese deve essere rappresentato il più possibile. Parlo sia di Superlega che di A-2”.

Una possibile soluzione al problema è stata proposta da Catia Pedrini, presidente dei campioni d’Italia di Modena: la massima dirigente ha proposto l’unione delle due leghe, soluzione che però al momento non sembra molto entusiasmare la De Micheli:

“E’ presto per parlarne perché in termini formali non ci sono le condizioni. In termini sostanziali c’è già una collaborazione proficua. Ci sono i presupposti per ottimizzare i progetti di marketing e comunicazione”


I pagamenti da una parte e quello dei procuratori dall’altra: i problemi piano piano si stanno risolvendo e non sono riconducibili soltanto alle tante giornate, come riferito dal sottosegretario al ministero dell’Economia:

“I problemi si sono molto ridotti, e azzerati per questa stagione. Come Lega abbiamo il compito di essere il più possibile elemento di garanzia affinché le regole vengano rispettate. Per quanto concerne invece i procuratori il regolamento è in fase di revisione. I procuratori non sono tesserati e formalmente le regole già esistenti vengono rispettate. Ma nella sostanza non sono soggetti alle norme federali quindi dobbiamo provare a rivedere la regolamentazione per evitare questa discrasia, con la consapevolezza che si deve rispettare il mercato”

In questi ultimi mesi tantissimi sono stati i dirigenti, giocatori ed addetti ai lavori incontrati dalla De Micheli, allo scopo di capire quali sono le richieste più gettonate: 

“Mi è stato chiesto di mettere mano alla normativa sullo sport dilettantistico, sponsorizzazioni, status giuridico degli atleti, delle problematiche dei club promossi dalla B1 alla A2, della visibilità del volley e dell’impiantistica sportiva. Vi posso anticipare che in futuro ci saranno delle novità su tutti questi fronti. Anche sull’impiantistica, finita la mappatura degli impianti ci saranno novità”

L’espansione del web, non solo per quanto riguarda lo sport, ha indotto, allo scopo di promuovere e di portare in luce questo sport, i vertici a far pagare agli utenti le gare della Legavolley sulla webtv. Una decisione non condivisa da molti, ma proficua secondo la De Micheli:

“E’ un investimento poderoso che la Lega copre in buona parte. Riteniamo che un minimale contributo del tifoso sia un sostegno all’attività di promozione di questo sport”

  •   
  •  
  •  
  •