Volley Serie A1: Club Italia spaventa le campionesse d’Europa

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

volley serie a1
Vince, anche se è il caso di dire a fatica, il Casalmaggiore campione d’Europa contro Club Italia nell’anticipo di Volley Serie A1, dove la Pomì si impone per 3 a 2 in trasferta con i parziali di 25-22, 20-25, 25-13, 11-25, e 11-15.
La vittoria della Pomì era scontata, in quanto Club Italia non aveva alcuna velleità di poter sconfiggere le campionesse, ma quello che proprio stupisce è il risultato e la sofferta vittoria al Tie-Break per la squadra di Gianni Caprara che azzarda la Guerra al posto della Tirozzi, nonostante il buon momento della schiacciatrice azzurra. Club Italia si trova avanti per 2 a 1, mostrando grande caparbietà e un gioco niente male che non può che dare lustro al coach Lucchi, reduce dalla qualificazione agli europei con la nazionale.

Volley Seria A1: Caprara azzarda la formazione

La linea d’attacco schierata dal coach Caprara non ha dato i frutti sperati, il nuovo tecnico ha infatti scelto Guerra con la diagonale Lloyd-Fabris, e Lucia Bosetti in avanti, con Stevanovic e Gibbemeyer al centro e con Imma Sirressi libero. Lucchi risponde con la coppia azzurra Egonu Orro, affiancate da Perinelli, Melli, Botezat e Mancini, con la De Bortoli libero. Sicuramente più efficace la formazione azzurra che ha dato filo da torcere alle rosa che si sono dovute impegnare più del previsto per piegare le giovanissime atlete che fungono da linfa vitale per la nuova nazionale che si sta creando.

Volley Seria A1: le azzurrine danno lustro all’Italia

Danno sicuramente lustro all’Italia le azzurrine, che nonostante grandi cambiamenti in rosa derivata dalle illustri partenze della Malinov, la palleggiatrice azzurra, approdata all’Imoco Volley e Spirito Ilaria, libero approdata al Busto Arsizio. Il primo set è totale appannaggio di Club Italia che va avanti per 9 a 1. A nulla serve la reazione della Pomì, che alla fine soccombe per 25 a 22.

Nel secondo set le campionesse europee sono chiamate alla risposta dopo la brutta caduta, e questa non manca grazie alla prestazione ottimale della Stefanovic e della Gibbemeyer che piegano le azzurrine per 25 a 20.

Terzo set con una Orro in grande spolvero che piazza diverse battute vincenti portando la sua squadra dal punteggio di 17-12 al 24-12, mandando letteralmente in bambola la difesa allestita da Caprara che prova a reagire con Turlea-Peric e Bacchi per Lucia Bosetti. 25-13 il finale per un set veramente disastroso per le rosa che deludono non poco il proprio pubblico e che forse non hanno ancora assimilato le tattiche di gioco richieste dal nuovo coach.

Grandissime reazione della Pomì nel quarto set, che non lascia scampo alle azzurrine che vanno sotto per 19 a 8 chiudendo poi per 25 a 11, mostrando la grande esperienza delle sue pallavoliste che quest’anno parteciperanno anche al Mondiale per Club.

Al Tie-break Casalmaggiore si gioca il tutto per tutto, chiudendo per 15 a 11 soffrendo non poco contro una formazione che quest’anno potrebbe diventare protagonista grazie alla coppia Orro-Egonu e all’intesa che tutte le ragazze hanno con il coach Lucchi, in grado di creare un ambiente piacevole nonché uno spirito di squadra rilevante per un sporto come la pallavolo, dove la sintonia in campo e il piacere nel giocare possono fare la differenza.

  •   
  •  
  •  
  •