Volley: in memoria di Andrea Scozzese

Pubblicato il autore: matteo platania Segui

174816289-ec2182d6-4fa7-4c4c-84b1-9f221b752f5c

Il conto alla rovescia è cominciato: mancano esattamente 9 giorni al primo trofeo Andrea Scozzese, in sua memoria, organizzato a Roma dal Volleyrò, che si svolgerà il 7 e 8 ottobre.
Andrea Scozzese, ex atleta azzurro e all’ interno della società Volleyrò Casal De Pazzi, è morto l’ 8 dicembre 2015, durante un tragico incidente stradale in Valle Cadore.
Quella sera Andrea Scozzese era a bordo della sua FIAT 16, quando, a causa del terreno scivoloso, perse il contro della vettura, invadendo la corsia opposta, nella quale stava procedendo un giovane ragazzo 23enne.
Lo scontro è stato inevitabile e nel frontale, la vettura di Andrea ridotta in pessime condizioni.
Il giovane riuscì a salvarsi, riportando un politrauma e diverse contusioni, invece Andrea rimase incastrato tra le lamiere della sua FIAT, e solo con l’ aiuto dei vigili del fuoco venne liberato.
Venne portato all’ ospedale Andrea di Cadore, dopo esser stato rianimato, ma qui esalò il respiro poco dopo.
Le sue allieve, appena venute a conoscenza della tragica notizia, la riportarono immediatamente in un messo in rete: “Questa sera, mentre ritornava da Scorzè verso Cortina, il nostro caro Andrea è stato vittima di un terribile incidente e ci ha lasciato. Nei suoi occhi c’erano ancora i palleggi e le schiacciate delle sue ragazze, che stavano disputando un torneo di allenamento presso gli amici di Scorzè. La sua immensa passione per questo sport ci accompagnerà per sempre. Andrea avrebbe compiuto 53 anni il prossimo 26 dicembre. Noi tutti della grande famiglia Volleyrò ci stringiamo in un abbraccio fortissimo a Simona, Ludovica e Livia.”
La prematura scomparsa dell’ ex atleta resta viva nei cuori del Volleyrò. Amato e stimato anche da persone illustri nel mondo dello sport come Malagò, presidente del Coni, che lo ricorda con queste parole: “non sapeva camminare ma solo correre più veloce di tutti… con le gambe, con la testa e soprattutto con il cuore”, anche il Consigliere Nazionale della Fipav Luciano Cecchi parlò di lui dicendo : “Andrea Scozzese nel corso degli anni è divenuto per il mondo della pallavolo non solo regionale, ma nazionale un punto di riferimento. Diversi anni fa il presidente del CONI, Giovanni Malagò mi disse che al suo circolo c’era un socio Aniene appassionato di pallavolo e dalle molte idee. Nel giro di poco tempo Andrea dalle idee passò alla pratica, dando alla pallavolo molto. Il miracolo Volleyrò lo si deve soprattutto a lui, ha portato in alto il nome della pallavolo di Roma e del Lazio. Speriamo che altri ne seguano l’esempio ma colmare il vuoto sarà davvero difficile”, infine il presidente del Comitato Provinciale Fipav Roma, Claudio Martinelli elogia Andrea: “Dava tutto se stesso alla pallavolo e riusciva a trasmettere la sua passione in maniera trasversale, dalle giocatrici in palestra fino ai vertici dirigenziali. E’ una perdita enorme, che ha lasciato una profonda ferita in tutti noi”.

Leggi anche:  Europei pallavolo maschile , un'Italia da sogno si conquista la finale

Al primo t”rofeo Andrea Scozzese”, che si disputerà nel Palaford, sito in via Roberto Rossellini, parteciperanno le formazioni under 14 di Volleyrò Casal de’ Pazzi, ASD Volleyrò, Amatori Atletica Orago, Volley Fusion, C.Q.P di Roma, Volley Livorno, ASD Civitavecchia, Visette Volley.
Il 7 dicembre presso la Cappella dell’Istituto Villa Flaminia, verrà celebrata la Santa Messa in sua memoria.

  •   
  •  
  •  
  •