Verso Azimut-Lube, parla Petric: pronti ad affrontare la capolista

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti

Decisivo con un muro e una letale rigiocata spettacolare nella vittoriosa partita di domenica scorsa contro Piacenza, il capitano della Azimut Modena Volley Nemanja Petric (nella foto) volge già lo sguardo verso il prossimo obiettivo: la prima della classe che risponde al nome di Lube Civitanova,  contro cui si giocherà in un PalaPanini già sold out.
Petric, che partita sarà quella di domenica?
“Giocare contro la capolista costituirà un grande stimolo. La Lube ha mostrato fin qui una grandissima continuità, riuscendo al tempo stesso a esprimere una bellissima pallavolo. Noi però ci siamo ripresi, sappiamo come affrontare partite così difficili”.
Intanto si prospetta come sempre un palasport esaurito in ogni ordine di posti…
“Al PalaPanini sarà uno spettacolo. E’ uno stimolo per tutti giocare dentro al ‘tempio del volley’, anche per Civitanova, i marchigiani proveranno sicuramente a fare il colpaccio. Ma anche noi vogliamo difendere il nostro campo”.
Come è riuscita Modena a risollevarsi dopo le due inattese sconfitte contro Monza e Molfetta?
“Come siamo usciti dalla crisi? Allenandoci. Abbiamo passate settimane piene di lavoro che aiutano sempre tanto, sia da un punto di vista atletico sia da un punto di vista tecnico e mentale. Siamo riusciti a riprendere il ritmo che avevamo all’inizio del campionato, e credo che nelle ultime due gare si sia visto”.
La partita con la Lube vale addirittura quattro posizioni, dal primo al quarto posto…
“Noi pensiamo solo alla partita: vogliamo fare il meglio possibile, solo alla fine del match leggeremo la classifica. Penso sia giusto e bello così: arrivare all’ultima partita del girone d’andata con ancora tutto in ballo dà l’idea che la Superlega è il campionato più forte e difficile del mondo”.
E lei Petric come sta?
“Forse all’inizio c’era qualche dubbio sulla mia condizione. E’ stata una sensazione nuova, dopo una stagione di alti e bassi. Oggi ho continuità nel gioco, sono sempre presente e ‘sul pezzo’. Ma devo ancora migliorare, trovare il ritmo su alcuni fondamentali e riprendere fiducia in me stesso. Ma sono contento che l’Azimut stia vincendo, il resto col tempo arriverà”.
Intanto in casa Lube Civitanova è tutto pronto per il big match di domenica sotto la Ghirlandina, partita che varrà il primato nel girone d’andata in regular season. Già dopo la sofferta vittoria contro Molfetta lo scorso fine settimana la formazione marchigiana era proiettata sulla partita contro l’Azimut. “Abbiamo conquistato tre punti importanti – ha dichiarato il regista Micah Christenson – soprattutto in vista della prossima gara di Modena: loro sono molto forti e ne siamo pienamente consapevoli, hanno vinto tutto il vincibile nella stagione scorsa. Di conseguenza da parte nostra massima concentrazione, vogliamo affrontare al meglio l’impegno di domenica prossima”. Parole che riecheggiano in quelle del bombardiere Tsvetan Sokolov: “Siamo primi, è vero, ma la classifica conta poco e soprattutto dobbiamo crescere in tanti aspetti e sotto molti punti di vista, soprattutto a muro dove non siamo stati particolarmente incisivi contro l’Exprivia. Poi ecco che arrivano partitepetric-modena importanti come quello di Modena in un palasport che sarà caldissimo, per non parlare della Champions League, quindi gli errori commessi oggi devono sparire per affrontare e vincere i big match”.

Leggi anche:  Finale Coppa Italia volley femminile, dove vedere Conegliano-Milano in TV e streaming
  •   
  •  
  •  
  •