Volley SuperLega, Modena-Milano 3-2: i campioni d’Italia vincono a fatica. Interviste ai due coach

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui


volley Superlega, modena-milanoVOLLEY SUPERLEGA, AZIMUT MODENA-REVIVRE MILANO 3-2: GLI EMILIANI VINCONO IN RIMONTA. LE INTERVISTE AI DUE COACH-
Sospiro di sollievo per i campioni d’Italia in carica dell’ Azimut Modena Volley, che hanno sconfitto una tenace Revivre Milano al tie-break, al termine di una partita combattutissima. Gli emiliani di coach Piazza hanno dovuto rimontare l’iniziale svantaggio di due set, maturato grazie ad un ottima prestazione di tutta la Power Volley, con un grande Sasha Starovic (autore di 17 punti) e a Nicholas Hoag (16). In un PalaPanini tutto esaurito, la squadra di coach Monti ha sciupato una grande chanche di vincere contro una big di SuperLega, per di più in trasferta. Per i meneghini è comunque un punto che muove la classifica ed una prestazione che lascia ben sperare per il prossimo futuro. In casa Modena si può gioire per il pericolo scampato, grazie ad una seconda fase di gara mostruosa da parte di Ngapeth, premiato a fine partita come MVP grazie ai suoi 24 punti, ma la capolista Civitanova scappa a +3. Ma vediamo ora la cronaca di Azimut Modena-Revivre Milano.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Perugia in campo per lasciare l'ultimo posto

VOLLEY SUPERLEGA, AZIMUT MODENA-REVIVRE MILANO 3-2 (23-25, 21-25, 25-15, 25-20, 15-11): LA CRONACA- Inizialmente Piazza schierava i suoi ragazzi con Orduna e Vettori in diagonale, Holt-Le Roux in mezzo, Ngapeth e Petric in banda con Rossini Libero. Il coach della Power Volley Luca Monti rispondeva con Sbertoli-Starovic, Galassi-Tondo al centro, Skrimov-Hoeg bande e Cortina nel ruolo di libero. Nel primo set buon avvio dei milanesi, che grazie ad un doppio ace di Hoag si portano sul 6-8; poi l’errore di Ngapeth costringe Piazza a chiamare il time-out sul 7-10. Il muro di Galassi porta i sui sul +4, salvo poi l’accenno di rimonta da parte di Modena (15-17); qualche errore in battuta di Milano e due punti consecutivi di Vettori fanno si che gli emiliani pareggino il punteggio: 21-21. Poi grazie a Hoag in turno di battuta la Revivre prende il largo fino al 23-25.
Nel secondo set parte subito a razzo la squadra di Monti, che si porta sul 3-1, ma Ngapeth tampona la ferita e riporta in parità i campioni d’Italia (5-5). Sbertoli e Hoag sono midiciali nel servizio (12-15). Modena non c’è in questa fase di partita ed i lombardi ne approfittano per volare 12-17: da questo momento Vettori e compagni compiono una rabbiosa rimonta che culmina con il punto del -1 (17-18), ma Galassi ristabilisce le distanze sul +3. Nel finale salgono in cattedra Sbertoli e Starovic, mentre a chiudere il set ci pensa ancora Hoag: 21-25.
Il terzo set inizia nel segno dell’equilibrio, con le due squadre che lottano punto a punto: ad un certo punto si sveglia Modena, che scava un solco importanta sul 13-5. Milano forse si sente un pò appagata e i ragazzi di Piazza volano sul 19-9, per poi chiudere con un perentorio 25-15.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente torna a disposizione Tiziana Veglia

Ritrovata la fiducia, i modenesi tornano a giocare un buon volley e la partita è molto equilibrata. Ngapeth e Vettori guidano la rimonta. Anche il pubblico del PalaPanini torna a scaldarsi e così gli uomini di Piazza riescono a portare il match al tie-break. L’ultimo infuocato set ancora il fenomeno francese consente ai suoi di allungare sul 3-1, ma Milano non ci sta e lotta fino al 7-5. L’allungo decisivo degli emiliani non lascia scampo ad una volenterosa Revivre.
VOLLEY SUPERLEGA, MODENA-MILANO: LE PAROLE DEI COACH- Piazza: “Vinta una partita difficilissima contro un avversario ostico, che ha giocato un ottimo volley. Sono punti importanti che mettiamo in cascina, ma dobbiamo riflettere sui nostri errori”. Monti: “Disputata una partita bellissima contro un grande avversario: posso fare solamente i complimenti ai miei ragazzi, hanno sfiorato una grande impresa”.

  •   
  •  
  •  
  •