Zaytsev conquista un’altra finale

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Ivan Zaytsev


Ivan Zaytsev
è sicuramente lo zar più amato d’Italia. Grazie alle Olimpiadi di Rio e alla conquista della finale terminata con un secondo posto e medaglia d’argento al collo, ha ridato luce e visibilità, insieme ai suoi compagni di squadra, ad uno sport come la pallavolo. Uno sport che in Italia aveva perso luce e brillantezza, oscurato ormai dal mondo del calcio, ma che piano piano sta riguadagnando posizione anche a livello di trasmissione in diretta delle partite. Ricordiamo che alle Olimpiadi di Rio, lo zar ha conquistato, oltre la medaglia, anche un altro record importante: ha scagliato un servizio a 127 chilometri all’ora diventando il più potente di sempre.
Ivan Zaytsev però ha avuto seguito anche dopo le Olimpiadi di Rio guadagnandosi la finale dell’edizione 2016 dei Gazzetta Sports Awards. In palio c’è il titolo di “Uomo dell’anno” e lo zar dovrà vedersela con altri due grandi atleti, protagonisti quest’estate a Rio. Stiamo parlando del nuotatore Gregorio Paltrinieri e il judoka Fabio Basile. Chi riuscirà a vincere questo prestigioso titolo?
Zaytsev ha superato la prima fase col il 31% dei voti, battendo anche nomi importanti come Gianluigi Buffon, portiere della Juventus e il ciclista, campione in carica del Giro d’Italia, Vincenzo Nibali. Ricordiamo che le votazioni per eleggere l’“Uomo dell’anno”, si chiuderanno alla mezzanotte del 14 dicembre. Per quel che riguarda invece le donne e quindi il titolo “Donna dell’anno”, a contendersi la vittoria finale saranno Elisa Balsamo, Tania Cagnotto e Dorothea Wierer.

Lo zar d’Italia nella sua carriera ha vinto tanto (tra le tante vittorie oltre l’argento della scorsa olimpiade, ricordiamo Argento nel 2011 con la Nazionale al campionato europeo e la medaglia di bronzo nel 2012 ai giochi Olimpici di Londra) e quest’anno si è portato a casa anche il “Vanghetto d’Oro 2016”. Il Vanghetto d’Oro è un premio giornalistico che viene assegnato agli umbri che si sono distinti nel mondo. La premiazione si terrà in Piazza Carlo Alberto sabato 10 dicembre tra le 11.45 e le 12.45, in occasione della nuova edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e dei Prodotti Agroalimentari di Qualità.

Leggi anche:  Sir Safety Conad Perugia, domani con Ravenna a caccia di un posto in F4 di Coppa Italia

Ivan Zaytsev protagonista anche fuori dal campo

 

Ivan Zaytsev, nato a Spoleto il 2 ottobre del 1988 è diventato l’uomo immagine di un’Italia intera, se a Perugia infatti tutti lo amano per le sue prestazioni in campo, il resto degli italiani posso ammirarlo anche il lunedì sera in tv. Infatti, lo zar è protagonista del programma Selfie, le cose cambiano, condotto da Simona Ventura dove riveste il ruolo di mentore insieme a Katia Ricciarelli. Il suo ruolo è quello di sostenere i partecipanti nelle loro trasformazioni fisiche e psicologiche. Nella sua vita privata, è legato sentimentalmente con Ashling Sirocchi, con cui si è sposato nel 2013. La moglie è anche la sua manager e insieme hanno dato vita ad un bambino chiamato Sasha, nato a Mosca il 31 ottobre 2014. Ecco come il figlio riconosce papà Ivan Zaytsev in campo: “Sasha mi riconosce dai capelli. Per lui le partite di pallavolo sono come i cartoni di Masha e Orso: guarda la partita, mi riconosce in campo e sta buonissimo. L’unico problema è che anche il tennis gli fa questo effetto, ogni volta che vede Roger Federer grida ‘papà!'”.

  •   
  •  
  •  
  •