Volley Coppa Italia Final Four: la parola degli allenatori

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo Segui

Del Monte Coppa Italia SuperLega Final Four

Tutto pronto per la Coppa Italia Final Four di Volley. Eccovi una presentazione delle sfide di semifinale di sabato 28 gennaio che decreteranno le due squadre che si contenderanno il trofeo, nell’epilogo, all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO)

Coppa Italia Final Four Volley: Cucine Lube Civitanova (1a) – LPR Piacenza (5a)

La prima semifinale della Coppa Italia Final Four vedrà contendersi l’accesso in finale la Cucine Lube Civitanova contro LPR Piacenza; i primi, vincitori 4 volte della coppa italia tra il 2000 e il 2009, vuole assolutamente tornare alla vittoria dopo che nellgi ultimi anni è arrivata a giocarsi la semifinale per poi essere sempre esclusa. Anche LPR Piacenza ha buoni motivi per vincere, la squadra data per outsider in partenza è arrivata a contendersi l’accesso in finale, e cercherà di ripetere il successo del 2014.

Gianlorenzo Blengini (allenatore Cucine Lube Civitanova): E’ una settimana molto importante, che aspettiamo da parecchio tempo ma che abbiamo iniziato a preparare solo dopo che è caduto l’ultimo pallone della gara di campionato contro Vibo. Trovare Piacenza in Semifinale non sorprende, anche se chiaramente aver eliminato Perugia è stata un’impresa importante, perché quella emiliana è una squadra bene allestita con tanta qualità ed alternativa, sa giocare bene a pallavolo. Dunque ci concentriamo su questo impegno, come sempre preparando e pensando ad una partita alla volta”.
Alberto Giuliani (allenatore LPR Piacenza):Quando, insieme alla Società, è nato il progetto che aveva l’obiettivo di riportare Piacenza tra le migliori squadre della SuperLega, onestamente non pensavamo che bastasse così poco tempo. Per prima cosa quindi mi sento di dire che siamo tutti molto contenti di essere una tra le quattro squadre che partecipano a questa Final Four di Coppa Italia. Inoltre credo che nonostante questa LPR abbia palesato nel corso della Regular Season problemi di continuità a causa di diverse vicissitudini, la mia, la nostra squadra, abbia nel dna le caratteristiche necessarie per giocarsi una gara da dentro o fuori come quella di sabato contro Civitanova. Nella Semifinale giocheremo con una grande squadra che occupa, meritatamente, il primo posto in Regular Season. Siamo consapevoli che sabato ci troveremo faccia a faccia con un team composto da campioni; in quell’occasione dovremo prestare grande attenzione a Sokolov: in questo momento l’opposto sta esprimendo una pallavolo ad alti livelli con ottime prestazioni anche in battuta”.

Coppa Italia Final Four: Diatec Trentino (2a) – Azimut Modena (3a)

 La seconda semifinale della Coppa Italia Final Four sarà tra la Diatec Trentino  e Azimut Modena. Un remake delle ultime due finali di Coppa, dove a trionfare sono stati i modenesi. Trentino però può vantare altrettanti successi contro il Modena, nella semifinale del 2008 e nei quarti del 2014.

Angelo Lorenzetti (allenatore Diatec Trentino):
Modena è un Club che ha vinto cinque delle ultime sei manifestazioni italiane e anche solo per questo motivo va rispettata. E’ una squadra particolarmente brava a rendere problematico il cambio-palla avversario, partendo dalla battuta che tutti i giocatori non hanno paura di rischiare; oltretutto hanno dimostrato negli ultimi anni di avere una tenuta mentale di assoluto livello quando le partite contano o i palloni scottano. Sarà durissima, i pronostici non sono sicuramente a favore nostro ma non partiamo certo battuti; questa competizione ha già dimostrato di poter riservare grandi sorprese. Nell’altra Semifinale, Civitanova rispetto alla scorsa stagione è cresciuta ancora ma con Piacenza non si possono dormire mai sonni tranquilli”.
Roberto Piazza (allenatore Azimut Modena): Penso sia fondamentale concentrarci sulla gara di sabato con Trento, all’eventuale altro match si penserà solo dopo, come sempre voglio che i ragazzi facciano uno step per volta. La Diatec è una squadra forte, importante, che dopo aver perso con Perugia si è rialzata alla grande in Campionato. Il loro allenatore conosce alla perfezione Modena, nei suoi punti di forza ed in quelli deboli, noi, lo ripeto, dobbiamo pensare alla gara con Trento e giocare come sappiamo. I tanti tifosi che ci seguiranno saranno il nostro ottavo uomo in campo, come sempre, è un onore averli al nostro fianco”.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sir Safety Conad Perugia, si apre la settimana della Coppa Italia