Coppa Italia Volley, risultato, cronaca e tabellino della finale Cucine Lube Civitanova-Diatec Trentino

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui
Coppa Italia Volley

L’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (fonte Karda)

Coppa Italia di SuperLega di Volley maschile. Ci sono voluti quattro set per decidere l’edizione numero 38 della competizione. Quattro set che hanno assegnato alla  Cucine Lube Civitanova il quinto trofeo della propria storia. La finale, giocata nello splendido catino della Unipol Arena di Casalecchio di Reno, si è disputata fra i neo campioni e la Diatec Trentino, entrambe giunte all’appuntamento decisivo dopo due splendide semifinali, che SuperNews vi ha raccontato in diretta grazie alle cronache della nostra Morgana Corti che trovate in basso all’articolo.

La prima, quella che ha aperto le porte della finale alla Lube, si è decisa al tie break  con la LPR Piacenza che cede solo all’ultimo atto; la seconda, con gli alpini di Trento che sono giunti in finale dopo un’altra maratona, con i gialloblù di Angelo Lorenzetti capaci di rimontare per due volte la Azimut Modena per poi centrare il sorpasso decisivo al quinto set.

Un confronto, come riporta il sito ufficiale della Legavolley “ricco di suggestioni, visto che la Diatec Trentino, oltre ad aver eliminato Civitanova nella passata stagione in Semifinale di Coppa Italia, aveva sconfitto i marchigiani nelle finalissime del 2012 e del 2013. Ad aggiungere pepe sotto rete la presenza di due ex importanti come Osmany Juantorena e Tsvetan Sokolov, in passato glorie del roster trentino e ora stelle in maglia biancorossa”.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, aggiornamento importante sulle condizioni di Miriam Sylla

Coppa Italia Volley, il tabellino della finale

Cucine Lube Civitanova – Diatec Trentino 3-1 (25-21, 23-25, 25-15, 25-20)Cucine Lube Civitanova: Christenson 3, Juantorena 15, Stankovic 11, Sokolov 20, Kovar 11, Candellaro 9, Pesaresi 0, Grebennikov (L), Cebulj 0. N.E. Casadei, Corvetta, Kaliberda, Cester. All. Blengini. Diatec Trentino: Giannelli 6, Urnaut 7, Solé 10, Stokr 17, Lanza 11, Van De Voorde 9, Chiappa (L), Antonov 2, Colaci (L), Nelli 0, Mazzone D. 0. N.E. Mazzone T., Blasi, Burgsthaler. All. Lorenzetti. ARBITRI: Saltalippi, Goitre mauro carlo. NOTE – durata set: 26′, 33′, 23′, 29′; tot: 111′.

Coppa Italia Volley, la cronaca della finale (fonte Ufficio Stampa Trentino Volley)

“I due allenatori non cambiano di una virgola i propri starting six rispetto alla semifinale del giorno precedente: Lorenzetti getta nella mischia quindi sin dal via Giannelli in regia con Stokr opposto, Urnaut e Lanza in posto 4, Van de Voorde e Solé al centro della rete, Colaci libero; Blengini gli risponde schierando Christenson alzatore, Sokolov opposto, Juantorena e Kovar laterali, Stankovic e Candellaro al centro, Grebennikov libero. L’inizio di match è nel segno dell’equilibrio, con Trento che recupera subito un doppio svantaggio (1-3) grazie a Stokr e mette il naso avanti sull’8-7 grazie ad un muro di Van de Voorde. La Lubea reagisce con Juantorena (ace) e Sokolov e si porta avanti di tre punti (8-11), un vantaggio che mantiene intatto sino al 13-16 e poi in seguito anche nella parte finale del primo parziale (17-20, 20-23), grazie all’efficacia del suo cambiopalla ben sorretto da una ricezione sempre positiva. Si va al cambio di campo sul 21-25 con un break point di Stankovic.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Perugia in campo per lasciare l'ultimo posto

Nel secondo set la Diatec Trentino entra in campo più cattiva e convinta dei propri mezzi e con Stokr e Solé sugli scudi si costruisce un vantaggio di tre lunghezze (8-5) che la Lube però ricompone già sull’11-11. La nuova accelerazione gialloblù è firmata da Lanza (14-11) e poi da un errore, il primo in tutto il match, di Juantorena (18-14); Blengini chiama time out e i marchigiani con Sokolov si rianimano tornando sotto sino al 20-19. Trento si poggia sul proprio capitano e su Stokr per trovare un nuovo margine (24-21) e capitalizza la terza palla set (25-23) grazie ad un errore al servizio di Kovar.
Nel terzo periodo la Lube cerca di scuotersi e reagire; Sokolov guida i suoi al mini break d’apertura (3-5), poi ci pensa Juantorena ad allargare la forbice (5-8). Trento prova a risalire la china (10-11), ma poi torna a soffrire le attenzioni marchigiani a muro. Kovar diventa efficace anche in questo fondamentale e Sokolov non sbaglia un colpo. Civitanova dilaga (18-11 e 22-14), portandosi sul 2-1 già sul 25-15, dopo che Lorenzetti ha inserito Antonov, Nelli e Daniele Mazzone per far rifiatare alcuni effettivi.
La lotta torna serrata nella quarta frazione, con le due formazioni che lottano punto a punto (5-5 e 10-9) nella prima parte della stessa. Il primo vero strappo lo apporta Sokolov con muro e attacco sull’11-13, punteggio che costringe Lorenzetti ad interrompere il gioco; alla ripresa però è ancora Stankovic a siglare la differenza (11-15). I gialloblù, in cui al posto di Urnaut in campo c’è Antonov, non riescono a risalire la china (15-19, 18-22) e lasciano strada agli avversari che volano verso la vittoria della quarta Coppa Italia con l’ace di Candellaro (20-25)”.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, aggiornamento importante sulle condizioni di Miriam Sylla

Coppa Italia Volley, albo d’oro recente

  • 2009-2010: Itas Diatec Trentino-BreBancaLannutti Cuneo 3-1
  • 2010-2011: BreBancaLannutti Cuneo-Itas Diatec Trentino 3-0
  • 2011-2012: Itas Diatec Trentino-Lube Banca Macerata 3-2
  • 2012-2013: Itas Diatec Trentino-Lube Banca Macerata 3-1
  • 2013-2014: Copra Elior Piacenza-Sir Safety Perugia 3-0
  • 2014-2015: Modena Volley-Diatec Trentino 3-0

Coppa Italia Volley, Riepilogo vittorie per Club

Vittorie Club
12 Pallavolo Modena
5 Pallavolo Parma
5 Sisley Treviso
5 Piemonte Volley
5 Associazione Sportiva Volley Lube
3 Trentino Volley
1 Pallavolo Virtus Sassuolo
1 Zinella Volley Bologna
1 Porto Ravenna Volley
1 Pallavolo Piacenza
  •   
  •  
  •  
  •