Volley femminile, Casalmaggiore detta ancora legge

Pubblicato il autore: valerio vitali Segui


Casalmaggiore ancora prima forza della pallavolo femminile in Italia. Dopo la stagione perfetta dello scorso anno, che ha portato alla conquista del campionato italiano e dell’Europa, anche quest’anno Casalmaggiore sta dimostrando di voler fare sul serio e di voler portare a casa qualcosa di concreto anche per questa stagione.

Nella vittoria del posticipo della 14esima giornata delle ragazze in rosa sul Bolzano, c’è tutta la grinta e la fame di chi non ha ancora mai vinto nulla e la voglia invece di chi, vuole mettercela tutta per mantenere con le unghie e coi denti qualcosa di importante, accaparrato con il sudore l’anno prima.

Sebbene il tabellone finale faccia emergere un sonoro 3-0 in favore delle Campionesse d’Italia e d’Europa, gli ospiti hanno dimostrato per alcuni tratti di potersela giocare quasi alla pari, per lo meno agli inizi di set, poi è uscita fuori con determinazione tutta la qualità e l’organizzazione di gioco che Casalmaggiore ha interiorizzato da due-tre anni a questa parte.

Leggi anche:  Cev Cup pallavolo femminile, domani parte la bolla di Monza: tutti i dettagli

CASALMAGGIORE – BOLZANO (3-0): 25-11, 25-14, 25-14
La squadra di Caprara è partita davvero molto forte e nelle battute iniziali della partita il match ha preso immediatamente una piega che ha lasciato intuire a molti che la Pomì faceva sul serio anche stavolta.
Nel primo set sono stati decisivi anche i duelli a muro, che hanno permesso alla squadra di casa di poter allungare nei momenti ‘clou’ della gara, come ad esempio nel distacco maggiore del primo tempo (15-5). Per Bolzano di lì in poi si è fatta molto dura psicologicamente e così il primo tempo, con facilità e senza particolari straordinari per la Fabris e compagne è stato portato a casa.

Il secondo ed il terzo set proseguono sulla falsa riga del primo, con Casalmaggiore che grazie ai cambi di gioco riesce a sciolinare un gioco davvero molto brillante, dimostrando di essere in gran forma, forse nel momento migliore della loro stagione.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, risultati 11.a di ritorno e classifica: si infiamma la lotta salvezza

Nella lotta a distanza che la Pomì sta tenendo con Conegliano, non ci dovrebbero essere rivali e ora come ora sembra quasi un “Davide contro Golia”, nonostante le tre vittorie consecutive delle venete.
Bisogna sottolineare però che, tra Europa e Italia, le ragazze in rosa con lo scudetto cucito addosso hanno messo in fila il sesto risultato utile di fila e in tutte queste bellissime vittorie è emerso un risultato di 3-0, che non lascia spazio a dubbi e fraintendimenti: Casalmaggiore detta ancora legge e sulla carta sono ancora loro le più forti, non solo per tenuta psico-fisica della gara ma anche come qualità di gioco, a tratti ipnotizzante.

Su tutte, la Fabris è decisamente quella che sta trainando con forza la squadra con prestazioni da primissima in Europa; per lei 20 punti, quasi tutti decisivi per respingere le offensive avversarie nei momenti pericolosi.
Di certo, per le Campionesse d’Italia non c’ era modo migliore per avvicinarsi alle due sfide consecutive di campionato contro Conegliano e Novara, le uniche due avversarie in grado di poter replicare ai filotti di Casalmaggiore e distanti solamente due e cinque punti.

Leggi anche:  Sir Safety Conad Perugia, si apre la settimana della Coppa Italia

LA CLASSIFICA:
Casalmaggiore (36), Conegliano (34), Novara (31), Bergamo (27), Busto (22), Scandicci (21), Modena (19), Bolzano (18), Firenze (14), Monza (12), Montichiari (11), Club Italia (7).

  •   
  •  
  •  
  •