Il Volley occupa sempre più spazio ne La Gazzetta dello Sport

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

La Gazzetta dello sport, domani in edicola con uno speciale sul volley

Finalmente anche la pallavolo avrà più spazio nel quotidiano sportivo più letto d’Italia, La Gazzetta dello Sport.
Ogni venerdì sulla rosea ci saranno 8 pagine dedicate al volley, tra interviste e varie notizie che racconteranno della “fase” più calda della stagione agonistica, si traccerà un bilancio complessivo della settimana precedente, si analizzeranno le gare del weekend e a turno i protagonisti dei campionati scriveranno sulle pagine del quotidiano .

V come Volley, questo il titolo scelto dal direttore della Gazzetta dello Sport, Andrea Monti. Queste le sue parole riguardo l’iniziativa “La Gazzetta è il giornale dello sport e il volley, secondo solo al calcio per numero di tesserati, appassiona e fa sognare tantissimi, basti pensare con quanta emozione gli italiani hanno seguito le imprese della nostra nazionale maschile a Rio. Il gioco di squadra affiatato, i volti puliti e la determinazione dei giovani e delle giovani giocatrici di oggi sono storie che la rosea ha voglia di raccontare”.

Chi di voi quest’estate è rimasto incollato alla televisione a seguire le partite della nazionale maschile di pallavolo e di Beach Volley? Io sono una di queste, puntavo la sveglia e ad orari improponibili mi alzavo per guardare magari due ore di partita, poi di nuovo a letto e magari dopo un’ora la sveglia per andare al lavoro. La pallavolo ti fa fare anche queste pazzie, ma sicuramente trasmette emozioni uniche, quanti di voi hanno esultato il 19 agosto agli ace di Zaytsev nella semifinale contro gli Usa, una partita che ha incollato davanti alla televisione un gran numero di italiani che magari non avevano mai visto una partita di pallavolo e che ha permesso di far conoscere questo magnifico sport a un pubblico più ampio della platea di soli appassionati.

Leggi anche:  Champions league pallavolo femminile: bolla di Nantes per Conegliano, ecco il programma

Si perché la pallavolo è il secondo sport più praticato in Italia e, forse perché molto spesso si da troppa importanza solo al calcio, è considerato uno “sport minore.” I giocatori sono persone semplici che si fermano dopo ogni partita per un autografo o una foto, magari dopo aver giocato due ore e mezza e non dicono di no a nessun tifoso. Quest’anno, poi, la Superlega Unipol Sai ha registrato un altro record. Il 26 di dicembre, in occasione di Santo Stefano, circa 23.458 tifosi hanno visto le partite nei diversi palazzetti. Non succedeva di avere una media così alta dal 2005-2006, questo dimostra quante persone si siano avvicinate a questo sport.

Nel numero di V come Volley, come riporta la pagina facebook de La Gazzetta dello Sport, questa settimana si parlerà del big match di domenica tra Cucine Lube Civitanova e Diatec Trentino, la gara potrebbe riaprire la corsa al primo posto in regular season. C’è un’intervista al bulgaro Cvetan Sokolov. Per quanto riguarda il femminile ci sarà in evidenza un’altra partita: quella tra l’Imoco Volley Conegliano e la Pomì Casalmaggiore dove si scontreranno ben quattro campionesse statunitensi Nicole Fawcett e Kesley Robinson, Carli Lloyd e Lauren Gibbemeyer; ci sarà anche spazio per parlare della gara di sabato 11 tra il Club Italia e Sudtirol Bolzano, si traccerà un profilo della bomber Paola Egonu, che detiene il record di 46 punti messi a segno in una gara di A1, contro il Bisonte Firenze, vi sarà un articolo con le parole di Simone Giannelli, palleggiatore del Trentino Volley e della Nazionale argento alle Olimpiadi di Rio.

  •   
  •  
  •  
  •