Superlega, L’anticipo di venerdì vede Sora conquistare tre punti

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

Del Monte coppa Italia

La 21^ giornata di Superlega Unipol Sai è iniziata ieri sera con l’anticipo tra la Biosì Indexa Sora e l’Exprivia Molfetta. Entrambe le squadre cercavano la vittoria: Molfetta per raggiungere l’ottava posizione in classifica e superare momentaneamente Vibo Valentia mentre Sora cercava la vittoria per il morale ma soprattutto per muovere la classifica.
Dopo ben 4 gare é proprio Sora a portare a casa i tre punti, compiendo una grande rimonta nei confronti di Molfetta.
Davanti al numeroso pubblico presente al PalaGlobo  i ragazzi di Bagnoli mettono in mostra un’ottima pallavolo, conquistando quei punti che al momento gli permettono di occupare la dodicesima posizione in classifica con 16 punti totali.

BIOSÌ SORA- EXPRIVIA MOLFETTA, LA GARA –
Il primo set vede Bagnoli schierare per la Biosì lo starting six titolare: Seganov in regia con opposto Miskevich , Kalinin e De Marchi schiacciatori, Gotsev e Sperandio centrale ed infine Santucci libero, mentre Molfetta guidata da coach Gulinelli vede schierati Thiaguinho in regia, Sabbi come opposto, Polo e Vitelli centrali, Olteanu e Joao Rafael schiacciatori e De Pandis libero.
Il primo set è molto combattuto, entrambe le squadre giocano molto bene; i laziali riescono grazie ai numerosi punti di Miskevich ad allungare sui pugliesi, ma l’infortunio di De Marchi a metà parziale permette a Molfetta di riagganciare Sora ed andare a vincere ai vantaggi per 27-25 il primo set.
Negli altri set entra in campo una Sora molto più determinata e convinta delle proprie potenzialità. Ingrana la marcia giusta e va a vincere sia il secondo e il terzo parziale con i rispettivi punteggi di 25-20 e 25-21.
Il quarto set vede Molfetta sotto di due set, la squadra di Gulinelli non vuole mollare e si porta subito in vantaggio di 6 punti, grazie al solito Sabbi ( per lui alla fine 19 punti). I pugliesi guidano fino al 16-13, ma Sora non molla e si riporta in avanti grazie ad un errore di Joao Rafael e ad un ace di Marrazzo che sigla il 19-17. Il finale di set è uno spettacolo per i tifosi laziali ma anche per gli amanti della pallavolo, Seganov non sbaglia una scelta in regia ed imposta il proprio gioco mentre Miskevich chiude numerosi palloni in attacco. È proprio l’opposto che conquista gli ultimi punti e chiuderà il set con ben 21 punti.
La partita si chiude a favore di Sora con il punteggio di 25-22.

Leggi anche:  Beach Volley: parte oggi il "Torneo di Serie Nazionale" targato Fipav

Queste le dichiarazioni dei protagonisti a fine gara: Coach Bagnoli (Sora) “Finalmente abbiamo concretizzato quanto di buono abbiamo fatto in allenamento. Questa sera potenzialmente avremmo potuto vincere 3-0 ma sono tre punti meritatissimi. Nel primo set abbiamo commesso troppi errori su palle molto semplici ma siamo stati bravi, nel quarto, a recuperare il parziale. Tutti i ragazzi sono stati bravissimi e il pubblico ha fatto la differenza”
Anche coach Guilinelli ha parlato ai microfoni di Rai Sport, queste le sue parole: “Complimenti a Sora. Sono stati più forti di noi e hanno meritato la vittoria

Molfetta fallisce l’aggancio alla zona playoff, mentre Sora si gode la vittoria e al momento abbandona l’ultimo posto che condivideva con la Revivre Milano. Nel turno infrasettimanale di mercoledì, i pugliesi affronteranno nel match interno la Sir Safety Perugia, mentre per la squadra di Bagnoli ci sarà un altro match casalingo contro Latina.

  •   
  •  
  •  
  •