Superlega Volley, per l’Azimut Modena il difficile viene adesso

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Buoni segnali nell’atteggiamento complessivo della squadra, ma soprattutto buoni segnali dal risultato finale sono quelli che l’Azimut Modena Volley ha fatto arrivare da Craiova martedì scorso. Il successo pieno in Romania, ottenuto con facilità e disinvoltura, ha qualificato infatti i modenesi ai play off a dodici di Champions League con due turni d’anticipo, e adesso basteranno anche solo due set contro il Belchatow (o contro Lubiana all’ultima) per conquistare anche il primo posto.
Tutto questo si traduce in un cambiamento di concentrazione e di valutazioni, con meno pensieri rivolti ai match di coppa rimanenti e più concentrazione sul campionato di Superlega, dove Modena è attesa da un mese di febbraio di fuoco che ci farà capire se e quanto l’Azimut dovrà rimpiangere quegli otto punti persi malamente contro Monza, Ravenna, Milano e Latina tra le mura amiche del PalaPanini.

Leggi anche:  VNL 2021, Nazionale pallavolo femminile ko con la Repubblica Dominicana, le parole di Mingardi

Superlega Volley. I prossimi impegni dell’Azimut Modena

Le prossime sei partite, però, non aiutano il sestetto di coach Roberto Piazza, che dovrà fare percorso netto o quasi per potere arrivare all’ultima giornata con ancora qualche speranza. I gialloblù andranno a far visita domenica a Verona, in una gara che è assolutamente il caso di vincere per non fare rientrare gli scaligeri (ora a -5 e con un calendario terrificante) nella corsa per il quarto posto. Modena poi affronterà Monza ancora fuori casa e Molfetta in casa, due partite, quella con i brianzoli e con i pugliesi, che all’andata hanno portato zero punti in classifica e nelle quali l’Azimut sarà chiamata invece a fare bottino pieno nel ritorno. Il 19 febbraio, poi, ci sarà il test-verità: il match sull’Adige contro Trento. Per sperare in un sorpasso Earvin Ngapeth e compagni dovranno cercare di portare a casa i tre punti senza mezzi termini e senza badare a quisquilie e a sottigliezze. Infine la conclusione con Piacenza in casa e Lube in trasferta, non proprio una passeggiatina salutare e digestiva.

Leggi anche:  VNL 2021, Nazionale pallavolo femminile ko con la Repubblica Dominicana, le parole di Mingardi

Visto questo calendario Perugia sembra davvero irraggiungibile, anche se è avanti solamente di due punti: domenica gli umbri disputeranno il big match contro Civitanova, questo è vero, ma successivamente incontreranno Molfetta, Monza, Latina, Verona e Milano. Allo stato attuale, e visti gli impegni che attendono le due squadre, è abbastanza improbabile che l’Azimut riesca ad acciuffarla. E’ più realistico invece pensare all’aggancio con la Diatec Trento, appunto, visto che lo scontro diretto si deve ancora giocare: la compagine allenata da coach Angelo Lorenzetti, grande ex di turno, andrà a Milano, poi incontrerà Verona in casa e Lube in trasferta prima di ospitare Modena, chiudendo poi con Monza e Molfetta. In pratica Modena, per acciuffare a agguantare almeno il terzo posto, dovrà fare una sorta di percorso netto da qui fino allo scontro con la Lube, vincendo possibilmente da tre la sfida con il suo ex allenatore: difficilissimo, certo, ma non impossibile e altamente auspicabile per squadra, staff e tifoseria, soprattutto per non dover rimpiangere per tutta la stagione quegli otto punti gettati alle ortiche al PalaPanini nell’anno appena trascorso. Per coach Piazza, dunque, un compito difficile, ingrato certo, ma anche un’impresa tutto sommato alla portata per una squadra competitiva

  •   
  •  
  •  
  •