Superlega volley, Perugia soffre ma vince contro Latina

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Non poteva che finire così: con il tredicesimo aces di squadra e il quarto personale di Aaron Russell. Il posticipo dell’undicesima giornata di ritorno della superlega volley tra Latina e Perugia viene infatti chiuso da una grande battuta del giovane martello statunitense, autore di una prova in forte crescendo. Non è stato però così facile per Perugia e in campo i 27 punti di distacco in classifica(in favore degli ospiti) non si sono visti. Nel primo set Latina parte bene con alcune difese e riesce a stare avanti pur senza concretizzare nessun break di vantaggio. Funziona bene il sistema di cotnrattacco degli uomini di Bagnoli, ma qualcosa si guasta quando in battuta va Podrascanin che trova due aces di fila. Qui la Sir scappa e allunga grazia a un altro ace di Atanasievic e alle giocate di un De Cecco in forma sublime(che alzate a una mano!). Zaytsev concretizza una grande azione con un tocco da beach per il 16-21, mentre è ancora l’opposto serbo a chiudere il parziale.
Il copione si ripete anche nel secondo set dove si comincia a vedere anche l’apporto, che sarà sempre crescente, di Aaron Russell. Zaytsev sforna un ace e mette a terra tanti attacchi che risultano decisivi. Nel campo dei padroni di casa, invece, troppi errori che costano caro. E Birarelli mette il punto esclamativo per il 2-0.
Latina però nel terzo set entra in campo molto più convinta e tiene in mano dall’inizio il pallino. Entra Quintana al centro che si presenta con due primi tempi di pura potenza. Russell con due aces prova a mandare davanti i suoi, ma il vantaggio, che sembrava quello decisivo, viene recuperato grazie all’ottima vena offensiva di Maruotti e ai colpi di esperienza di Alessandro Fei. E il capitano ai vantaggi chiude il set con un grande ace.
Nel quarto set i padroni di casa continuano sulla falsa riga del set precedente  e provano a mettere in difficoltà gli ospiti. Latina viene trascinata da Maruotti ancora una volta, capace di attaccare con continuità e dà il suo contributo anche Penchev. Ma la forza di Perugia sta nel capitalizzare al massimo i vuoti degli avversari. Si gioca punto a punto e così è fondamentale il muro di Buti che appena entrato mette le mani sul 19-20. Atanasievic è il protagonista della coda del match con un ace e un contrattacco eccezionale. E appunto a chiudere il match ci pensa Russell con un ace con cui eguaglia il suo opposto. Perugia va a sprazzi: ottima pallavolo nei primi due set, meno negli altri due con la crescita di Latina. Grande match per Atanasievic(24 punti con 4 ace e il 68% di efficacia), per De Cecco e Zaytsev; Russell, in difficoltà in avvio soprattutto in ricezione, si riprende alla grande e firma punti fondamentali. Nei padroni di casa Maruotti a due facce con 18 punti a referto ma anche 8 errori in ricezione(quella positiva poco sopra al 30%). Ora la Sir aggancia nuovamente Trento in vetta alla classifica, mentre la Top Volley vede Ravenna scappare all’ottavo posto. Ed è inutile sottolineare come saranno importanti le prossime partite.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Piano e compagni tornano alla vittoria contro Modena 3 - 2
  •   
  •  
  •  
  •