Superlega Volley: Trento è inarrestabile in casa, battuta anche Molfetta

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui


Volley SuperLega. Ultima gara casalinga della regular season per la Diatec Trentino di Angelo Lorenzetti. E ancora una volta il Palaolimpia si dimostra fortino inespugnabile per ogni rivale che arriva. L’ultima, in ordine di tempo, l’Exprivia Molfetta che arrivava a Trento per giocarsi le ultime, poche, chance di agganciare il treno playoff. Che svaniscono malamente sotto i colpi di un Sebastian Solè in gran giornata(con 3 aces e 4 primi tempi diretti gli avversari non hanno mai saputo come prenderlo). I primi due set sono stati molto ben giocati dalla Diatec con grande intensità e qualità(e anche i parziali confermano questo dato visto che i primi due set finiscono rispettivamente 25-14 e 25-17). Il copione è pressoché simile in tutti e due: prima parte giocata punto a punto dalle due squadre con Trento che scappa trovando break decisivi in contrattacco e in battuta. Fa molto bene Tine Urnaut che oltre al 63% in attacco è il protagonista della chiusura dei primi due set: nel primo con un attacco in parallela lungo linea, nel secondo con uno dei suoi due ace di serata.

Leggi anche:  VNL 2021, Nazionale pallavolo femminile ko con la Repubblica Dominicana, le parole di Mingardi

Nel terzo set gli uomini di Gulinelli entrano in campo più convinti e tirano fuori una bella prestazione. Da una parte cresce quella di Molfetta(26% di ricezione perfetta mentre nei primi due si era attestata al 14-18%), cala quella della Diatec che commette 9 errori in tutto il parziale(quasi il doppio di quelli del secondo set). La gara è molto più tirata e si arriva in coda al set quando Nelli sforna un altro ace per chiudere la partita. Un 3-0 non banale per i trentini che così facendo mantengono un quoziente set migliore rispetto a Perugia, appaiata al secondo posto. Ora nell’ultima partita contro Monza agli uomini di Lorenzetti basterà vincere per 3-0 e 3-1 per conquistare il secondo posto in regular season.

  •   
  •  
  •  
  •