Volley doping, squalifica shock per Stanislav Masliev

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Pugno durissimo della federazione volley austriaca contro Stanislav Masliev, atleta della squadra Hypo Tirol Innsbruck. Il pallavolista ventitreenne al termine di una delle gare valide per i preliminari di Champions League contro l’Hapoel Mate Asher Akko dell’11 novembre è stato infatti trovato positivo allo stanozololo, un derivato sintetico del testosterone che aumenta l’azione anabolizzante, ovviamente in maniera illecita. L’atleta ha ammesso l’assunzione della sostanza illecita ed è stato squalificato dalla federazione volley austriaca per ben 4 anni. Stanislav Masliev non potrà più calcare i campi da gioco fino all’11 novembre del 2020, quando avrà 27 anni. E non finisce qua. Anche la società si è fermamente dissociata dal comportamento del proprio atleta e ha immediatamente rescisso il contratto con Masliev. Ma le conseguenze sono arrivate anche per il Tirol: la federazione ha comminato alla formazione di Innsbruck anche 5 punti di penalizzazione; che sono pesantissimi perché in questo modo perde il primato della regular season austriaca a favore del Sk Posojilnika. Una curiosità: Stanislav Masliev giocò anche nel doppio confronto contro una squadra italiana: nel primo turno di coppa Cev infatti il Tirol Innsbruck si è trovato di fronte la LPR Piacenza a cui si è dovuta piegare per 3-0, 1-3. In quel caso la forza dei ragazzi di Giuliani valse più di mezzucci illegali.

Leggi anche:  VNL 2021, Nazionale pallavolo femminile ko con la Repubblica Dominicana, le parole di Mingardi
  •   
  •  
  •  
  •