Pallavolo, Modena perde a Lubjana al tie break: gialloblù comunque primi nel Pool D di Champions League

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui

Champions League volley Lubiana ModenaTermina 3-2 in favore dei padroni di casa l’ultima partita del Pool D di Champions League del volley maschile. ACH Volley Lubiana vince per 3 set a 2 contro Azimut Modena. I canarini emiliani però erano già primi nel girone matematicamente grazie alla vittoria per 3-1 nella gara giocata precedentemente (il 14 Febbraio) ottenuta contro PGE Skra Belchatow e nonostante la sconfitta potranno usufruire di un sorteggio “amico” (si spera) per quanto riguarda gli ottavi di finale, che avranno inizio il 21-23 Marzo.
Questa sconfitta dunque non ridimensiona Modena, che esce comunque capolista del proprio girone.

Il riassunto del match set per set.

Tutti i parziali sono stati molto tirati e decisi solo verso la fine. Entrambe le squadre in ogni set hanno raggiunto i 20 punti minimo (tranne ovviamente il tie break che si è chiuso con 4 punti di scarto tra le due compagini). Ma partiamo con ordine.
Il primo set è vinto dai padroni di casa con il punteggio di 25-21. 1 ace in questo set per Azimut e anche poche battute sbagliate rispetto al solito dalla squadra emiliana: solo 4 errori al servizio per i ragazzi del mister Lorenzo Tubertini (ricordiamo che Roberto Piazza si è dimesso dall’incarico di tecnico della squadra di pallavolo). Nonostante ciò sono i padroni di casa ad aggiudicarsi il primo parziale con 4 punti di scarto, dopo 27 minuti di gioco.
Il secondo set è punto a punto, ma alla fine Modena riesce ad aggiudicarselo con i due punti minimi di scarto necessari per ottenere il set: 25-23. In questo parziale ritroviamo la solita Azimut Modena sprecona al servizio: 6 errori per i canarini, mentre solo 3 battute sbagliate da ACH Volley Lubiana. 2 ace però per Modena; solo 1 per Lubiana.
Il terzo set se lo aggiudica nuovamente Modena ai vantaggi e termina 25 a 27. Ancora 6 errori al servizio per i canarini mentre solo 2 per i locali. Il fondamentale della battuta è quello che è costato caro a Modena più volte. Ogni partita è condizionata da molti errori al servizio dei gialloblù. E sono punti tutti regalati. Finchè non ha conseguenze (come in questa partita dove Modena, a prescindere dal risultato, sarebbe passata come prima) si può anche chiudere un occhio. Ma ora Azimut entra in un periodo tosto, con i playoff di superlega in cui affronterà Verona. A seguire gli ottavi di Champions League, che nonostante la prima fascia può regalare gioie o dolori, con partite insidiose anche se apparentemente facili sulla carta. Ogni punto regalato potrebbe costare caro.
Il penultimo set è vinto da Lubiana 25-20. Tanti errori al servizio stavolta per entrambe le squadre: 5 per i locali, 7 per gli ospiti. un set in cui Lubiana ha gestito bene i ritmi.
L’ultimo set ha sancito la definitiva vittoria dei padroni con il punteggio di 15-11, con una Modena apparsa un po’ superficiale su ogni pallone. Comprensibilmente.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Conegliano ok a Trento e ora testa alla Champions

Ora testa ai playoff contro Verona

Ora Azimut Modena sarà impegnata nella gara al meglio dei 2 set contro Calzedonia Verona. La prima gara si disputerà al Palapanini di Modena il 4 Marzo (sabato) alle ore 20.30. L’altra sfida avrà luogo l’8 Marzo (mercoledì prossimo), con fischio d’inizio alle 20.30 all’AGSM Forum di Verona. Sarà una doppia sfida molto interessante tra la quarta classificata Modena e la quinta classificata Verona.

  •   
  •  
  •  
  •