Playoff Superlega : le dichiarazioni di Trento e Monza al termine di Gara 2

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui


Volley SuperLega. Monza
è stata risvegliata bruscamente dal proprio sogno playoff da una grande Diatec Trentino, che in due gare ha piegato la compagine brianzola senza concedergli nemmeno un set. A fine gara i giocatori sono stati sommersi dai 3000 tifosi presenti al palazzetto dello sport di Monza e tra slalom e labirinti siamo riusciti a strappare qualche parola ai protagonisti della partita. Cominciamo dal coach di Trentino,Angelo Lorenzetti:  Stasera stato molto importante portare a casa la qualificazione, la semifinale era un obiettivo  che ci eravamo posti, ma non è sempre così scontato conquistarla. In difesa abbiamo lavorato meglio di altre partite, mentre nel fondamentale di battuta abbiamo sbagliato veramente un sacco ( nel secondo set ben 10 battute sbagliate) e questo ha complicato di non poco la nostra fase punto. Nel finale però siamo riusciti a dare continuità e abbiamo mantenuto alto il livello di gioco.” 

È stato premiato MVP a fine gara Tine Urnat, che in alcune occasioni si è cimentato anche nel ruolo di palleggiatore, alzando palloni precisi in banda. Queste le parole del giocatore della Diatec ” Sapevamo che poteva essere una gara difficile ed infatti alla fine è stato così. Monza non ha giocato sicuramente molto bene nel primo set, ma è ritornata aggressiva nel secondo e nel terzo parziale. Siamo stati bravi a reagire nei momenti più delicati della gara, ricostruendo palla dopo palla e chiudendo le azioni più importanti. La gara contro Perugia sarà ancora più difficile, però prima abbiamo la partita di ritorno di Coppa CEV contro Piacenza, appuntamento al quale vogliamo arrivare super motivati.”

Per quanto riguarda invece la squadra brianzola uno dei migliori in campo è stato Christian Fromm che ai microfoni di Vero volley ha commentato così il match: ” Devo fare i complimenti a tutta la squadra, allo staff per quelli che siamo riusciti a fare. Trento è stata più brava di noi ed ha meritato la semifinale, in questa partita siamo sempre stati vicino a loro, ma alla fine è mancato un pizzico di lucidità nei momenti più importanti. Adesso testa ai playoff Challenge per conquistare l’Europa, altro obiettivo importante per noi. La stagione non è ancora terminata e cercheremo di dare il massimo fino alla fine.” 

  •   
  •  
  •  
  •