Presentata a Roma la Champions League volley: il successo è già assicurato

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Sala Giunta del CONI, il presidente Malagò, il presidente della FIPAV Bruno Cattaneo, quello uscente Carlo Magri; e poi anche Alberto Nobis, amministratore delegato di DHL Express(title sponsor dell’evento), il presidente di CONI servizi Franco Chimenti, e soprattutto Gino Sirci patron della Sir Safety Perugia, Lorenzo Bernardi e Ivan Zaytsev in rappresentanza della squadra umbra. Un parterre d’eccezione presentare la Champions League di volley la più importante manifestazione europea per club che avrà il suo culmine proprio nella due giorni romana del 29 e il 30 aprile al Palalottomatica.

Il primo a intervenire è stato Malagò che ci ha tenuto a fare un ripasso di storia ricordando i precedenti più diretti di grandi manifestazioni di volley nella città eterna. Il presidente del Coni ha ricordato il titolo europeo vinto qua dalla nazionale nel 2005, e la Champions League alzata nella stagione successiva dalla Sisley Treviso. E soprattutto ha ricordato il grande successo di share che quegli eventi ebbero:”Il giorno della finale dell’Europeo non c’era neanche il campionato di calcio, la Rai trasmise l’evento e il giorno dopo mi chiamarono per dirmi che anche con la pallavolo si poteva fare un’ottima audience. Quando c’è stata occasione per riportare a Roma la grande pallavolo ed una grande Final Four di Champions League è stata una grande gioia. Roma torna ad essere al centro di un evento internazionale di volley”.

Poi è intervenuto Alberto Nobis che, oltre a ricoprire ora un’importante funzione da delegato della DHL, è stato protagonista in campo della vittoria dell’allora coppa dei Campioni con Modena, anno 1990(insieme fra gli altri a Bernardi e Lucchetta): “Abbiamo scelto di investire in questo progetto per ringraziare questo sport così importante in Italia. Mi ha colpito la razionalità di Sirci e la sua concretezza nel presentarmi il progetto. E poi noi vogliamo regalare a tutti gli appassionati in Italia un’occasione unica di vedere insieme tutti questi campioni”.

Interessante è stato proprio l’intervento del presidente di Perugia, Gino Sirci, che ha svelato i retroscena del progetto di organizzare questa Champions League di volley: “L’idea è nata l’anno scorso a Cracovia. Poi ne ho parlato con Carlo Magri, all’epoca presidente della Fipav, e insieme siamo andati a chiedere il permesso a nostro “papà” (riferendosi scherzosamente a Malagò, n.d.r.) e abbiamo messo in pratica il progetto. Ringrazio anche Alberto Nobis, dopo aver raggiunto l’accordo anche con lui mi sono sentito molto felice, come quando metti una stanza a posto”. Grande emozione di tutti i protagonisti. Ha parlato poi anche Lorenzo Bernardi che si è detto convinto di poter arrivare fino alla fine.
Siparietto finale con i protagonisti della conferenza impegnati a palleggiare con i palloni ufficiali della DHL Champions League volley: bene Malagò e Zaytsev; bocciato invece proprio mister Bernardi che alza troppo la traiettoria e becca una delle lampade sospese in alto nella sala!

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, ecco i recuperi e l'anticipo di mercoledì: un big match in programma