Volley, Firenze si impone al tie-break e allunga la crisi di Casalmaggiore

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

firenze
Nel recupero della 18. giornata di A1 femminile il Bisonte Firenze supera un po’ a sorpresa la Pomì Casalmaggiore per 3-2. Con i due punti conquistati ieri sera le toscane agganciano il Sudtirol Bolzano all’ottavo posto in classifica, a sole tre lunghezze dal sesto. Inoltre, per la squadra di Marco Bracci trattasi del quarto successo interno consecutivo che le permette di raggiungere quota 25 punti in classifica, record in A1 quando mancano ancora tre giornate alla fine della Regular Season.
Le casalasche incassano invece la seconda sconfitta in cinque giorni, ma il punto conquistato vale comunque il secondo posto solitario. Le ragazze di Giovanni Caprara pagano l’assenza del loro principale terminale offensivo Samanta Fabris: l’opposta croata verrà operata lunedì al ginocchio sinistro per la rimozione di un frammento del menisco.

IN CAMPO – Bracci parte con Bechis in regia, Sorokaite opposta, Enright e Bayramova schiacciatrici, Calloni e Melandri centrali, Parrocchiale libero.
Caprara risponde con Lloyd in palleggio, Guerra opposta, Bosetti e Tirozzi in banda, Stevanovic e Gibbemeyer al centro, Sirressi libero.

LA GARA – Le padrone di casa partono subito forte con Calloni ed Enright che scavano il primo solco (7-3). Caprara chiama il time-out ma Enright e Bayramova sono implacabili (9-3). Il Bisonte tiene a distanza la Pomì senza particolari problemi (14-8). Caprara inserisce Peric al posto di Lloyd ma il cambio in regia è inutile: due tocchi di seconda di una straordinaria Bechis valgono il 19-12. Le campionesse d’Europa provano ad avvicinarsi (20-16) ma Bracci ferma il gioco e le sue ragazze ristabiliscono le distanze (22-16). Norgini rinforza la seconda linea al posto di Bayramova e Firenze chiude agevolmente 25-18.

Partenza sprint anche nel secondo set da parte delle toscane (5-2) ma il turno in battuta di Tirozzi ribalta tutto (5-6). Bracci chiama il time-out ma il muro casalasco è invalicabile (5-9). Entra Pietrelli per Enright ma le ospiti dilagano con l’ennesimo muro di Gibbemeyer (8-15). Firenze smette di giocare e Casalmaggiore arriva fino a un pesantissimo 8-24. Una scatenata Gibbemeyer firma il 9-25 che vale la parità.

Nel terzo parziale le padrone di casa tornano a macinare gioco. Si gioca punto a punto ma un attacco di Sorokaite e un errore di Guerra piazzano il primo break (9-7). Firenze allunga con la stessa Sorokaite e con Enright (15-11). Le buone percentuali in ricezione permettono a Bechis di sfruttare il gioco al centro con Melandri e Calloni che piazzano l’allungo definitivo (21-15). Caprara chiama la pausa discrezionale ma ormai è troppo tardi: un ace di Sorokaite sigla il 25-16 finale che riporta in vantaggio le toscane.

La quarta frazione si apre nel segno dell’equilibrio (7-7). Un muro di Calloni su Stevanovic firma il primo break (9-7) ma le rosa controsorpassano e ribaltano tutto con la solita Gibbemeyer (10-12). Bracci è costretto a chiamare time-out ma è tutto inutile (10-15). Le ragazze di Caprara non sbagliano più nulla e Gibbemeyer manda tutti al tie-break (16-25).

Nel quinto set il Bisonte allunga fin dalle prime battute con due bordate di Sorokaite e un ace di Bayramova (4-1). Caprara ferma il gioco ma due ace di Bayramova e di Melandri firmano il +5 (7-2). Bracci inserisce Pietrelli al posto di Bayramova per dare man forte in seconda linea e Firenze mantiene le distanze (11-7). La Pomì prova ad avvicinarsi con Guerra (12-10). Il finale è incandescente: si gioca punto a punto ma è Enright a regalare due match point alle fiorentine. Il primo viene annullato da Guerra ma sul secondo è la stessa Enright con un mani-out a firmare il 15-13 finale.

HANNO DETTO – Marco Bracci (allenatore Firenze): “E’ un successo importante che abbiamo cercato fino in fondo nonostante una prestazione un po’ altalenante. Avevamo di fronte un avversario molto forte anche se reduce da qualche passo falso di troppo. In alcuni momenti la nostra battuta e la correlazione muro-difesa ci hanno permesso di giocare una grande pallavolo. Questi sono due punti molto importanti per la classifica. Ora ci guardiamo le finali di Coppa Italia e poi ripartiamo per preparare al meglio le prossime partite.”

IL TABELLINO
Il Bisonte Firenze – Pomì Casalmaggiore 3-2 (25-18, 9-25, 25-16, 16-25, 15-13)

IL BISONTE FIRENZE: Bechis 3, Sorokaite 19, Bayramova 14, Enright 19, Calloni 12, Melandri 8, Parrocchiale (L), Bonciani, Pietrelli. N.e. Repice. All. Marco Bracci
POMI’ CASALMAGGIORE: Lloyd 3, Guerra 20, Bosetti 15, Tirozzi 15, Stevanovic 8, Gibbemeyer 15, Sirressi (L), Peric, Gibertini (L). N.e. Turlea, Garcia Zuleta, Bacchi. All. Giovanni Caprara

  •   
  •  
  •  
  •