Coppa CEV M: Trionfa il Tours, che delusione per Trento

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

Foto presa dal sito del Trentino Volley

Sembrava fatta per Trento, dopo la partita di mercoledì che li aveva visti trionfare per 3-0 sul Tours, nella gara di ritorno bastavano solamente due set per essere incoronati Campioni ed invece è successo tutto quello che nessuno si aspettava.
La squadra francese sembrava un’altra formazione, in campo prendevano tutto e non hanno mollato per niente grazie anche al sostegno del proprio pubblico, ma anche anche la Diatec non era la stessa di mercoledì 12 aprile. I ragazzi di Lorenzetti hanno sbagliato tanto e hanno visto sfumare il sogno di conquistare la prima Coppa CEV solo al Golden Set.

LA PARTITA- Il primo set è molto equilibrato fin dai primi punti, Trento riesce a scappare sul +2 grazie a Tine Urnaut, ma il Tours recupera con Konency sul 14 a 14. Poi sono i francesi ad andare in vantaggio, ma sempre un ottimo Urnaut riesce a recuperare e permette alla squadra trentina di giocarsela ai vantaggi. 24-24,26-26, Trento riesce ad annullare ben 6 palle set, ma alla fine è un ace di Jouffry che fa vincere il set al Tours.
Nel secondo parziale c’è una reazione da parte della Diatec Trentino, è Simone Giannelli a spingere la propria squadra con un buon turno in battuta e così piano piano si costruiscono un vantaggio di 3 punti.
Ma i francesi reagiscono con Collin al servizio che mette in difficoltà la ricezione trentina, ma è nuovamente Giannelli a realizzare il punto del vantaggio con un ace. Sul 18-14 Medei, coach del Tours, ha già speso tutti i time out disponibili e sembra quasi che i francesi si siano abbattuti, ma sul 24-17 per Trento, la banda Alvis Cabral si scatena nel turno in battuta e riesce ad annullare  ben 5 palle set alla formazione italiana, alla fine a sistemare la situazione ci ha pensato Filippo Lanza chiudendo sul 25-22.
Il terzo set inizia molto bene per la Diatec, con il solito Stokr che guida i propri compagni in attacco (10-7), il Tours si riporta sotto spinto anche dal tifo del proprio pubblico e grazie a Barnes raggiungono Trento sul punteggio di
17-17, ma sembra che a partire da questo momento la squadra di Lorenzetti si spenga e permette alla squadra transalpina di allungare e chiudere il set per 25-22.
Il quarto set è tutto in salita per la formazione trentina, faticano a contenere gli attacchi dei francesi e si crea un gap di punti molto importante. Lorenzetti prova il tutto per tutto inserendo Antonov al posto di Urnaut, Nelli al posto di Stokr e D.Mazzone al posto di Van De Voorde. La situazione non cambia e la partita si chiude per 3-1 in favore dei francesi, la Coppa è stata assegnata al Golden set.
Nell’ultimo set c’e la solita buona partenza di Trento che però commette qualche errore e si fa raggiungere dal Tours, va sotto ma grazie a Stokr si riporta sul 12-12. Alla fine la squadra guidata trentina deve cedere sotto gli attacchi di Alvas Cabral  che chiude la partita sul 13-15 e permette al Tours di diventare campione d’Europa.

Leggi anche:  Olimpiadi pallavolo maschile, Italia vola ai quarti grazie alla vittoria sull'Iran

Alla fine della gara viene premiato come MVP il giocatore della squadra francese Konecny.

Queste le parole di Coach Angelo Lorenzetti, intervistato dall’ufficio stampa di Trenino Volley:” Questa sera il Tours ha giocato un’ottima partita in attacco, noi siamo calati in battuta favorendo la loro ricezione.”-il tecnico ha poi continuato-” C’è un po’ di rammarico, ma ora dobbiamo tenere duro perché ci tenevamo a fare un salto di qualità anche in campo europeo”.

  •   
  •  
  •  
  •