Libertas Martignacco sconfitta in rimonta a Ospitaletto ma ancora in zona playoff

Pubblicato il autore: Libertas Martignacco

Deludente prestazione dell’Itas Città Fiera Martignacco sconfitta in rimonta a Ospitaletto dalla Vinilgomma per 3-1 (25-15, 15-25, 25-16, 25-15). Mister Gazzotti ha fatto scendere in campo Di Bert in cabina di regia, Russo opposto, Gabbiadini e Pulcina all’ala, Gogna e Gray centrali e Dian libero; sono state impiegate anche Beorchia e Mignano. Il primo set per la compagine di Martignacco è iniziato malissimo, subendo gli attacchi avversari, impotente sia in ricezione sia in difesa, troppi gli errori commessi gratuitamente ed è finito con la sconfitta per 25-15. Nel secondo set si è notata da subito una reazione positiva: ottimo il vantaggio già al primo tempo tecnico (3-8), consolidato al secondo (8-16); un bel ace di Gray e una schiacciata di Gabbiadini chiudevano il parziale con il punteggio di 15-25. Il terzo e quarto set sono letteralmente da dimenticare.  Le migliori realizzatrici della serata sono Gabbiadini e  Gogna con 12 punti, seguite da Gray con 11, Pulcina con 6, Russo con 5 e da  Mignano con 4 punti.

Leggi anche:  Europei volley maschile u20, l'Italia vince l'oro

“Assieme a San Donà, a Bassano e Arena Verona – ha commentato a caldo lo staff della Libertas Martignacco – è stata una delle peggiori prestazioni individuali di questo campionato. Tenuto conto ancora degli infortuni, assente Colonnello per indisposizione e Pulcina a metà servizio per una contrattura – ha rilevato ancora la Società – la squadra non ha girato a dovere: troppi gli errori; in questo incontro – ha soggiunto – si salva soltanto Dian. Nel terzo set. inoltre, oggi si è infortunata anche Mignano, che ha riportato una distorsione al ginocchio sinistro: da sottolineare che l’atleta era stata impiegata come posto 4 dalla fine del primo set per Pulcina e grazie alla sua briosa prestazione aveva portato la squadra al pareggio vincendo il secondo set”.

L’Itas Città Fiera nel prossimo turno, il penultimo della stagione, ospiterà sabato 29 aprile alle ore 21 l’Isuzu  di Cerea (Verona), battuta 1-3 all’andata e che ora essendo penultima in classifica con 15 punti è già praticamente retrocessa. Le friulani, invece, con 46 punti sono ancora quarte in graduatoria e dunque in piena zona playoff.

Leggi anche:  Mondiali volley femminile, Italia-Portorico: dove vederla in TV e streaming

Foto di Alessandro Sain

 

  •   
  •  
  •  
  •