Messaggerie Catania espugna Cinquefrondi, vittoria in rimonta e primato blindato

Pubblicato il autore: Messaggerie Volley Catania


Vittoria in rimonta per il Messaggerie Volley Catania a Cinquefrondi. Gli etnei, sostenuti da 150 tifosi che hanno seguito la squadra in trasferta, si impongono 2-3 in rimonta (25-21, 23-25, 26-24, 21-25, 8-15) e blindano il primato nel girone I con la sicurezza di potersi giocare l’eventuale promozione in A2 ai playoff.

Il primo set va avanti a denti stretti, punto a punto. I padroni di casa staccano Messaggerie al rientro dal secondo time out (18-14), il set sembra chiuso, ma i rossazzurri hanno ancora molto da dire, ritrovano la concentrazione, con Francesco Pricoco, Mario Tomasello e Andrea Torre. Sono determinanti, ma la prima frazione di gioco è dei calabresi (25-21). Nel secondo parziale, si ricomincia punto a punto, con Messaggerie in vantaggio (7-8), i padroni di casa non mollano (16-15), e ricominciano a correre (21-17). Ma i nostri non si fanno intimidire, serrano i ranghi e lasciano senza parole gli avversari, con una serie di battute di Torre che permette di chiudere il set (23-25).
Nel terzo inizia ancora avanti il Cinquefrondi. E’ il set più difficile per Messaggerie. Si gioca d’astuzia, c’è nervosismo, si cerca di contrastare la furia del capitano del Cinquefrondi, Sasà Roberti, che mette sotto tutti. Il risultato sembra scontato solo a chi non conosce bene i rossazzurri (19-14) . Messaggerie comincia a correre e si procede fino alla parità, con Saglimbene che, dopo una battuta di Arena, mette a terra una palla imprendibile (24-24). Il set è comunque dei padroni di casa (26-24). Poi le carte in tavola si rovesciano, Messaggerie punta a chiudere (6-10), prima di procedere punto a punto. Sul 21-23 l’allenatore del Cinquefrondi chiama il time out, ma non c’è niente da fare, Battiato regala ai suoi compagni un set point (21-24). Nel palazzetto il delirio (21-25).Il tiebreak è di Messaggerie fin dall’inizio. I giocatori del Cinquefrondi sono annichiliti, non riescono a trovare la forza di reagire alla furia etnea. La gioia del 3-8 la certezza della vittoria sul 8-15.

A fine partita, il presidente Aiello esalta la prestazione dei ragazzi di coach Rigano e chiama di nuovo a raccolta i tifosi per l’ultimo impegno stagionale con la Universal: “Siamo già pronti ad affrontare ciò che ci aspetta. Ma adesso vogliamo l’abbraccio della nostra città. Perché chi ci ha seguito a Cinquefrondi ci ha dato la certezza che Catania ha vera fame di pallavolo di vertice. La serie A rimane un sogno, ma sognare è bello”.
Cinquefrondi – Messaggerie Volley Catania 2-3  (25-21, 23-25, 26-24, 21-25, 8-15)

Cinquefrondi: Aprile 10, Dall’Agnol 18, Perassolo 4, Roberti 18, Bellucci 0, Borgetti 12, Lomuto 2, Zito lib.
Messaggerie: Battiato 15, Torre 5, Tomasello 0, Arena 7, Arezzo 6, Balsamo 4, Pricoco 7, Martinengo 17, Saglimbene 13, Spampinato lib

 

  •   
  •  
  •  
  •