Superlega volley, arriva gara 1, comincia la finale

Pubblicato il autore: Marco Roberti

Si preannuncia una sfida al cardiopalma tra Trento e Civitanova(fonte foto: pagina facebook Lube Volley)

Ci siamo, ecco l’atto conclusivo delle Superlega volley 2016/17. Oggi pomeriggio alle 18 si affronteranno in gara 1 della finale scudetto Civitanova e Trento all’Eurosole Forum di Civitanova. Abbiamo dovuto aspettare gara 5 delle semifinali per conoscere il nome della seconda finalista: Trento e Perugia hanno combattuto ad armi pari, ma alla fine la squadra di Lorenzetti ha avuto la meglio sugli avversari sfruttando il fattore campo. Non potrà fare lo stesso ora visto che la Lube si è classificata prima in regular season e avrà la possibilità di giocare più gare in casa. Gli uomini di Blengini hanno sbrigato la pratica Modena in 4 gare assestando al Palapanini  il colpo decisivo ai campioni d’Italia in carica, ancora per poco. Proprio la semifinale con l’Azimut può essere stata un passaggio di testimone con i marchigiani decisi e favoriti a scucire ai gialloblu il tricolore dalle maglie. Per Juantorena e compagni però non c’è da sottovalutare l’impegno europeo: sabato e domenica a Roma ci saranno le final four nelle quali Civitanova scenderà in campo contro Perugia in semifinale e alla ricerca dell’affermazione. Le attenzioni della squadra saranno fatalmente rivolte anche a quest’obbiettivo che si fa sempre più vicino e anche dopo, in gara 2, l’intenso weekend potrebbe lasciare le sue scorie. La Diatec ha invece smaltito la sua delusione in campo europeo con la finale di CEV cup persa contro Tours che ha lasciato l’amaro in bocca. Una straordinaria gara 5 contro la Sir però ha dato un’incredibile carica di fiducia alla squadra che deve però migliorare nel rendimento in trasferta. Anche Lorenzetti ha sottolineato quest’aspetto e chiede una prova di maturità ai suoi anche da questo punto di vista. Si affiderà al solito Giannelli che avrà il compito di muovere le pedine nel campo trentino. Come abbiamo spesso notato, attenzione ai centrali con Van De Voorde e Solè che vengono costantemente usati e sanno far male. Dall’altra parte Christenson punterà sulla potenza di Sokolov e sul duo di martelli Juantorena-Kovar con quest’ultimo che arrivato ai playoff sembra essere nel miglior momento stagionale. In stagione per ben 3 volte finora si sono affrontate le squadre: in regular season il computo è di una vittoria a testa; ma Civitanova ha dalla sua anche la vittoria nella finale di coppa Italia, un trofeo che ha dato uno slancio notevole agli uomini di Blengini. Trento non arriva in finale da due anni, dall’ultimo scudetto del 2014/15, mentre Civitanova non ci arriva da 3, quando anche lei vinse lo scudetto. E allora che finale sia.

Leggi anche:  Mondiali volley femminile, Italia-Portorico: dove vederla in TV e streaming
  •   
  •  
  •  
  •