Superlega volley, gara 3 incrinerà gli equilibri

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Nelle semifinali playoff di Superlega volley tutto è in perfetto equilibrio ora. Un equilibrio che verrà inevitabilmente incrinato da gara 3 che si disputerà domenica. Le prime due gare delle semifinali sono state all’insegna della spettacolarità, ma soprattutto non hanno fatto emergere nettamente una squadra rispetto alle altre. Tutte vittorie ottenute in casa, tutte vittorie sudate concedendo almeno un set all’avversario(e in tutti i casi si è arrivati al terzo set sul punteggio di 1-1). Ora si ritorna nelle sedi di gara 1 e per le squadre ospitanti potrebbe essere un punto a favore. Trento ha fatto, come abbiamo più volte scritto, del Palaolimpia un vero fortino inespugnabile: nessuna squadra ha vinto qui. Ci dovrà necessariamente provare Perugia che ha portato in equilibrio la doppia sfida. Gli uomini di Lorenzetti non hanno riposato in queste due settimane, anzi: la Diatec ha conquistato la finale di coppa Cev a spese di Fenerbahce, da disputare ad aprile contro i francesi del Tours. È la coppa europea che manca nella bacheca di Trento, ma tutti assicurano che la testa è rivolta verso la supersfida di campionato. Si sfidano 2 dei migliori martelli italiani, Zaytsev e Lanza, 2 dei più forti opposti in stagione, Stokr e Atanasjevic e due tra i migliori palleggiatori al mondo, De Cecco e Giannelli. La Sir invece ha presentato le final four romane venerdì scorso, ha ricevuto le brutte notizie relative all’infortunio di Russell, e si appresta a disputare questa trasferta con la consapevolezza forse di avere qualcosa in più rispetto agli avversari. Durante la settimana inoltre Birarelli e compagni hanno seguito attentamente i playoff 6 di Champions league, e in particolare la sfida tra Civitanova e Modena, che si è chiusa sul netto risultato di 3-0 per i padroni di casa. L’andata dei playoff 6 tra le due squadre può essere un punto di svolta, anche psicologico, nella sfida fra le due compagini. La Lube, in vista di gara 3 di Superlega volley, si è scrollata di dosso qualche ansia e ha disputato la miglior partita contro Modena finora. All’Eurosole Forum si ripeterà l’incrocio che potrebbe significare molto per entrambe le compagini. Una vittoria dei cucinieri potrebbe dare la spallata definitiva a Modena in entrambe le competizioni, una vittoria dell’Azimut al contrario potrebbe segnalare l’inizio della riscossa dopo la pessima prova europea. Tubertini si affiderà come al solito a Ervin Ngapeth che in queste partite risulta essere sempre decisivo, mentre Blengini ha in Sokolov un opposto estremamente efficace(17 punti mercoledì). Vige ancora l’equilibrio in Superlega volley in attesa di gara 3. La classica calma prima della tempesta.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Conegliano ok a Trento e ora testa alla Champions
  •   
  •  
  •  
  •