World Grand Prix 2017 : l’Italia vince anche contro la Repubblica Dominicana e si qualifica alle Final Six!

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui


Grandissima Italia!
Le azzurre guidate da Davide Mazzanti sono riuscite a conquistare la Final Six del World Grand Prix 2017, dopo un inizio non proprio brillante nel torneo ( due sconfitte ed una vittoria al tie break) le italiane si sono messe sotto ed hanno iniziato a conquistare partita dopo partita, vincendo anche contro le grandi big. Oggi serviva una vittoria per conquistare con una giornata d’anticipo le finali, che mancavano ormai da un anno ( Omaha 2015) e finalmente l’Italia femminile torna a disputare gli atti conclusivi di un prestigioso torneo. Domani sera al termine di tutti gli incontri si conosceranno anche le altre finaliste, oltre alla Cina come paese ospitante, che si raduneranno a Nanchino per disputare le finali dal 2 al 6 agosto.

Il risultato ottenuto dall’Italia è molto importante, dopo le fallimentari Olimpiadi di Rio 2016 serviva un cambiamento importante : la nuova rosa creata da Mazzanti piace e convince, cresce partita dopo partita e si vede che il gruppo è molto unito.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, Conegliano si prepara alla bolla

Dopo la vittoria ottenuta ieri nella partita inaugurale del terzo weekend contro la Turchia di Guidetti, le azzurre sono scese in campo stamattina, alle ore 10.00, contro la Repubblica Domenicana e hanno vinto per 3-0 ( 25-20; 25-22;25-15).
La partita non ha mai visto l’Italia essere messa in discussione, le ragazze di Mazzanti hanno controllato la gara con molta tranquillità, senza lasciare margine di recupero alle avversarie che si sono dimostrate tecnicamente inferiori.
Nei momenti decisivi del match sono sempre riuscite a fare la differenza, grazie alla buonissima partita di Caterina Bosetti e Miriam Sylla ( 11 punti per entrambe).

LA GARA- Il primo set ha visto l’Italia partire molto bene, piazzando subito un vantaggio di due punti sul 10-8; a partire da questo momento due ace di Egonu e Chirichella permettono alla squadra di aumentare il vantaggio di cinque punti. Il time out chiamato dalla Repubblica Domenicana non è servito a spezzare il ritmo delle azzurre che hanno continuato a mettere giù i palloni e hanno sfruttato gli errori delle avversarie nei momenti decisivi, chiudendo il set per 25-20.
Secondo Set non inizia nel migliore dei modi per l’Italia che si ritrova a dover inseguire le caraibiche, che forzano molto la battuta creando problemi in ricezione alle nostre giocatrici. Però dopo un time out chiamato da Mazzanti per far riordinare le idee alle proprie giocatrici, le azzurre rientrano in campo convinte delle proprie potenzialità e ribaltano la situazione prima raggiungendo le domenicane e poi portandosi in vantaggio sul 18-17. Il muro-difesa italiano funziona molto bene, creando problemi all’attacco avversario, questo ha permesso di tenere un vantaggio di tre punti fino alla fine del parziale, che si è chiuso per 25-22.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, si dividono le strade di Busto Arsizio e Marco Fenoglio

Il terzo set è stato senza storia, fin da subito l’Italia spinge sull’acceleratore e questo porta le azzurre ad avere un distacco di 8 punti sulle avversarie. La Repubblica Domenicana sembra essersi arresa e non riesce a superare il momento negativo neanche con De La Cruz ; le azzurre sono brave a non abbassare il ritmo e sul 25-15 chiudono la partita che vale l’accesso alle Final Six.

Domani le ragazze di Mazzanti disputeranno alle ore 13.00 l’ultima gara del pool H contro le padrone di casa della Thailandia, l’obiettivo è uno solo : conquistare e vincere la pool.

  •   
  •  
  •  
  •